Come modellare i fianchi

I fianchi pronunciati sono il cruccio di molte donne ( soprattutto le donne mediterranee), che non si accettano con questa rotondità. Bisogna prendere atto che oltre ad una naturale predisposizione ai fianchi larghi, anche lo stile di vita gioca un ruolo fondamentale, per questo vediamo come modellare i fianchi:

come accennato la prima cosa da fare è adottare uno stile di vita sano, in quanto è l’ unico fattore sul quale possiamo agire. Alimentatevi quindi spaziando molto su tutta la gamma di alimenti, consumando soprattutto molta frutta e verdura e riducendo al minimo l’ apporto di grassi ed alimenti calorici, la vostra salute, oltre all’ aspetto fisico, ringrazierà.

Anche l’ attività fisica è molto importante, pertanto vi suggeriamo di fare sia un allenamento “cardio” (come una passeggiata  a passo veloce quotidiana, una passeggiata in bici, o in alternativa l’ utilizzo di un tapis roulant), che vi aiuti a riossigenare i muscoli ed a  perdere qualche eventuale chilo di troppo, che effettuare alcuni esercizi mirati per rimodellare i fianchi.

Dopo una opportuna fare di “riscaldamento” un primo esercizio da effettuare, consiste nel posizionare le mani in vita, porre un piede in avanti e scendere con tutto il corpo in basso, fino a  quando il ginocchio non toccherà terra, da ripetere poi con l’ altra gamba. L’ ideale è rappresentato da 3 serie da 15 ripetizioni per lato, ma chiaramente vi regolerete in base al vostro livello di preparazione fisica.

Un altro esercizio molto utile è dato dagli squat ( che di riflesso tonificheranno anche glutei ed interno coscia), che si eseguono stando in piedi con le gambe divaricate, poi si procede scendendo con tutto il corpo verso il basso ( come per sedersi), per poi ritornare alla posizione di partenza. Anche in questo caso 3 serie da 15 ripetizioni andranno benissimo, ma se andate sotto sforzo, fermatevi prima, eviterete eventuali fastidiose contratture.

Altro valido esercizio consiste nello sdraiarsi su un fianco e portare la gamba tesa verso l’ alto e poi ripetere dall’ altro lato, 15 ripetizioni per lato per 3 serie andranno bene anche per chi non è troppo allenato.

Infine,  a completamento dell’ allenamento, posizionatevi in piedi con le gambe divaricate e le mani dietro la nuca, eseguendo delle torsioni del busto, prima verso destra e poi verso sinistra per circa 20 ripetizioni, per 3 serie.