come montare il latte

Montare il latte è una tecnica che possono apprendere tutti, non è necessario infatti essere dei baristi per poter preparare un bel cappuccino ricco di schiuma e cremoso, da leccarsi i baffi! E’ pur vero che capita spesso di andare al bar per prendere un cappuccino o un semplice latte montato, ma ritrovarsi in tazza qualcosa di deludente, infatti, se è vero che la tecnica per montare il latte è apprendibile, è anche vero che bisogna esercitarsi per avere della schiuma corposa. Vediamo insieme allora come montare il latte:

per montare a perfezione il latte dobbiamo partire proprio dall’ ingrediente principale, ovvero il latte stesso, il quale dovrà essere fresco e preferibilmente intero, l’ alta percentuale di grassi contenuta al suo interno infatti, ne faciliterà il processo. Il latte dovrà essere inoltre freddo di frigorifero, questo accorgimento è necessario affinchè il vapore utilizzato per montare ci consenta tempi più lunghi. La lattiera che dovrete utilizzare poi sarà realizzata in acciaio inox. Con tutto l’ occorrente pronto quindi riempite la lattiera a metà con il latte, poi lasciate andare il getto del vapore per un paio di secondi a vuoto, affinchè eventuali accumuli di condensa vengano eliminati, poi inserite il getto di vapore verticalmente nella lattiera ad un cm sotto il livello del latte ed azionate il getto di vapore al massimo, man mano che il latte comincia a montarsi, raddrizzerete la lattiera che avevate tenuto il verticale. Quando il latte è montato bene, affondate il beccuccio con il getto di vapore, in questo modo riscalderete anche il latte così come lo desiderate. Quando avrete terminato, battete la lattiera più volte su di un piano d’ appoggio e contemporaneamente eseguite dei movimenti circolari, in questo modo eliminerete eventuali bolle d’ aria, conservando esclusivamente la cremosità del latte montato.