Come nascondere le punture di zanzara

Resistere al prurito causato da una puntura di zanzara è difficilissimo ma se volete avere una qualche speranza di nasconderla non potete assolutamente corre il rischio che si rompa.

Prima di coprirlo quindi provate a lenire il prurito con creme farmacologiche o con qualche classico rimedio della nonna come ad esempio il ghiaccio. Prendetene un cubetto e premetelo contro la puntura. Non farà in tempo a sciogliersi che il prurito sarà solo un ricordo. Anche la cipolla ha un effetto lenitivo quasi immediato anche se correte il rischio di far scappare chiunque provi ad avvicinarvi. Un rimedio diciamo più profumato è il limone. Prendetene una fettina e strofinatela sulla puntura. Se non avete retto alla tentazione di grattarvi evitate di farlo altrimenti il bruciore vi darà più fastidio del prurito. Infine, se non avete del limone a portata di mano imbevete un batuffolo di cotone con dell’ammoniaca o dell’aceto, meglio se di mele. Se anche “l’odore” di questi rimedi non vi garba optate per dell’olio essenziale di lavanda o del gel di aloe vera che è assolutamente inodore.

Una volta lenita l’irritazione potete provare a coprire la vostra antiestetica puntura di zanzara con l’aiuto dei cosmetici.

Come ben sappiamo noi donne, il fondotinta e il classico correttore che utilizziamo per coprire le occhiaie e dare maggior luminosità ai nostri occhi non sempre funzionano. Il motivo è che il fondotinta non è molto coprente e il correttore non è del colore giusto. Il correttore verde è il più indicato per tende a spegnere il rossore e non a coprirlo come fa un classico correttore. È importante però non fuoriuscire dalla parte arrossata.

Se la puntura è sul viso, prima di applicare il correttore verde è bene comunque applicare un primer così il trucco si fissa meglio e dura più a lungo.