Come non russare la notte

L’ atto  di russare è molto fastidioso, non tanto per noi stessi, che in quel momento siamo ignari, ma soprattutto per chi è costretto a condividere il nostro letto, la  nostra   stanza, oppure, nei casi più estremi, ci ascolta attraverso le  pareti o da un’ altra  stanza, tanto è forte il nostro brontolio nasale.

Russare dipende da problemini di tipo  respiratorio, in pratica succede che il  passaggio  dell’aria che attraversa il naso, non lo fa il maniera  consona,  ecco allora che si genera rumore , in quanto il palato molle comincia a  vibrare perchè la lingua, scivola all’indietro, durante il sonno, rendendo difficoltoso il passaggio dell’aria, facendo vibrare l’ ugola. Cerchiamo  di capire insieme allora come non russare la notte:

 

russare la notte può essere davvero fastidioso per chi è  costretto ad  ascoltarvi, cerchiamo allora di prevenire il problema, pare che dormire sul fianco aiuti ad evitare di russare, perchè  la lingua e le membrane della bocca scivolano su un lato solo, permettendo all’aria di passare in maniera migliore, diminuendo il rumore. Se proprio questa posizione non dovesse risultarvi comoda per dormire, potreste dormire almeno con il busto più alzato

 

Altri rimedi per smettere di russare riguardano invece le abitudini prima di andare a dormire.

A cena bisognerebbe ridurre i pasti molto abbondanti,  che affaticano le vie respiratorie. Evitate l’alcol e l’assunzione di sedativi e sonniferi, in quanto, al contrario, rilassano e distendono i muscoli della gola,accentuando il fastidioso brontolio

Se il problema persiste nonostante  questi accorgimenti, provate i cerotti per smettere di russare. Mediante delle strisce adesive, questi cerotti tengono ben aperte le narici durante il sonno, permettendovi di respirare correttamente con il naso.

Se russare dovesse risultare ancora un problema, allora probabilmente è il caso di consultare il medico e parlare con lui del trattamento dell’apnea notturna con aria pressurizzata.