come organizzare un matrimonio perfetto

Generalmente il periodo dell’ anno che va  da maggio a  settembre è il più gettonato come  scelta della data in cui celebrare un matrimonio, generalmente perchè con la bella  stagione  dovrebbe scongiurarsi il pericolo di avere cattivo tempo nel giorno del proprio ” si “,  e pertanto anche le foto verranno meglio, in quanto avremo più luce ed anche la location  che decideremo di utilizzare per festeggiare, ci darà la possibilità di utilizzare anche degli spazi all’ aperto, magari panoramici, o dei graziosi giardini. Ebbene, se anche voi avete ricevuto una proposta di matrimonio ed avete accettato, siete pronti per mettere in moto la macchina organizzativa del vostro lieto evento….solo un ‘ avvertenza..non sarà facile, si dovrà infatti badare a  tantissime cose. Vediamo insieme allora come organizzare un matrimonio perfetto:

organizzare un matrimonio perfetto  significa  innanzitutto che lo sia per voi, sarebbe assurdo infatti che il vostro matrimonio piacesse a  tutti meno che ai diretti interessati! Se ne  avete la possibilità economica potreste affidare l’ organizzazione del vostro matrimonio ad una wedding planner, viceversa, oppure se non amate delegare gli altri vi converrà procedere con metodo. Per prima cosa definite il vostro budget di spesa e poi stilate una lista di tutte le cose da fare, che man mano depennerete. Questo passaggio è fondamentale in quanto tra le mille cose da fare rischiereste di perdervi. Generalmente le prime cose da scegliere sono la chiesa ( se desiderate il matrimonio religioso), la location ed il fotografo.  Se non optate per il rito religioso ma per quello civile, dovrete recarvi al comune per prendere tutte le informazioni burocratiche di cui necessitate. Poi chiaramente dovrete pensare al vestito, alle scarpe ed agli accessori giusti, alle bomboniere, al tableau mariage , le partecipazioni, ai segnaposto  ed agli allestimenti per la sala. Anche la scelta del fioraio, dell’ acconciatura e del trucco richiederanno del tempo, ed infine non scordatevi dell’ auto che vi accompagnnerà in quel giorno  e poi chiaramente la casa dove andrete a vivere e tutto l’ arredamento.