Come perdere grasso

Perdere grasso è l’ obiettivo che ci si pone solitamente dopo le feste, dove le abbuffate a tavola in genere spadroneggiano, regalandoci, oltre al gioia del buon cibo, ahimè anche chili di troppo. Il mese di gennaio è quello in cui si è soliti mettrere nero su bianco e quello di dimagrire è uno dei più gettonati sicuramente, anche perchè si comincia a sentire il “peso” della ormai non troppo lontana e temuta “prova costume”, molto spesso poi la televisione ed i media in generale ci propongono anche dei modelli estetici con dei canoni di magrezza non sempre raggiungibili, nè tanto meno auspicabili, pena avere dei danni per la nostra salute. In ogni aspetto della vita ci vuole equilibrio, anche a tavola, vediamo in particolare allora, come perdere grasso:

per bruciare e smaltire i grassi in eccesso  dobbiamo letteralmente scendere in battaglia, nel senso che dobbiamo caricarci di energia positiva e convincerci che possiamo farcela. Evitiamo l’ atteggiamento da vittime e di imputare alla sfortuna la causa del nostro aumento di peso, sappiamo benissimo del resto, che se siamo ingrassate è perchè abbiamo sbagliato qualcosa, armiamoci di forza di volontà allora e combattiamo il grasso in vari modi. Il primo modo molto efficace resta sempre quello di migliorare la propria  alimentazione, variandola il più possibile e riducendo le porzioni, in maniera graduale e proporzionale al vostro peso, età e sesso. E’ buona norma per tutti, preferire frutta e verdura di stagione, integrare nella propria dieta legumi e cereali, e poi evitare  le f dannose fritture così come gli alimenti troppo grassi e calorici. Anche il consumo di dolci dovrà essere limitato o sospeso in una prima fase. Un altro aspetto fondamentale per perder grasso è il movimento, considerate infatti che il cibo che ingeriamo altro non è che energia per il nostro organismo, ma se non ci muoviamo, questa energia non ci servirà a  nulla se non  ad accumularsi nel nostro corpo sotto forma di grasso. Quindi tenervi in attività ogni volta che potete , anche eseguendo semplicemente dei lavori domestici e poi ritagliatevi tre volte a  settimane praticate dell’ attività fisica più intensa.