Come perdonare

Perdonare è un concetto piuttosto astratto e molto spesso attribuito esclusivamente all’ idea di religione, si ritiene ad esempio che solo Dio possa perdonare e che agli uomini non sia concesso questo atto. In realtà non è così, l’ atto di perdonare non ci rende vulnerabili o comunque persone deboli e con poca personalità, anzi, probabilmente, è più difficile e denota forte personalità perdonare, piuttosto che portare rancore o addirittura provare a  vendicarsi. Se si parte dal presupposto che tutti possiamo sbagliare e che nessuno è perfetto, probabilmente possiamo riuscire ad accettare uno sgarro subito ed addirittura perdonarlo. Chiaramente molto dipenderà dall’ entità del danno subito e dalla persona che lo ha commesso, infatti se il torto ci è stato fatto da una persona alla quale non siamo particolarmente legati, magari siamo maggiormente disposti a  perdonarla, se viceversa il torto ci è stato fatto da una persona alla quale teniamo molto e magari il torto è anche abbastanza grave, può essere più difficile perdonare è la delusione è sicuramente tanta. Se in fondo al vostro cuoce però desiderate perdonare e sentite che in fondo sia giusto così, anche se difficile, vediamo insieme come perdonare:

riflettiamo per prima  cosa  a fondo su quello che abbiamo subito, cerchiamo di interrogarci sul fatto di avere o meno parte della responsabilità o se si tratta davvero di un torto troppo grande per il quale non valga la pena perdonare, pena la propria dignità ed il rispetto di se stessi. Se siete decisi invece a perdonare perchè in fondo un episodio spiacevole può anche capitare, decidetevi a parlargli. Incontrate la persona e spiegategli che   siete rimaste colpite negativamente dal suo modo di fare e che vi ha ferito molto, ma che nonostante tutto tenete alla sua amicizia (o  amore) e decidete pertanto di perdonalo, aspettandovi però che episodi del genere non ricapitino più.