COME PETTINARSI PER UN COLLOQUIO DI LAVORO

I tanto famigerati colloqui di lavoro, mettono in crisi anche le donne più sicure di sè. Questo succede perchè si ha poco tempo per farsi conoscere e dare la miglior immagine di sè a chi vi deve selezionare. E dato che il tempo per far capire agli altri con chi hanno a che fare è poco, il look gioca un ruolo essenziale. Tanta attenzione non significa esagerare, la semplicità viene premiata sempre.

Tutti gli occhi saranno puntati su di voi, quindi soffermiamoci su come pettinare i capelli in maniera tale da essere perfette.

Scontato, ma mai troppo, è il fatto che i capelli devono assolutamente essere puliti. Per puliti non si intende solo che dovete fare lo shampoo il giorno stesso in cui avete il colloquio ma anche che sono bandite cere, lacca, gel, creme e tutto quanto possa dare l’impressione di capelli grassi.

Certo se ne avete necessità, ad esempio per chi ha i capelli ricci ed è obbligato ad utilizzzare la spuma, potete utilizzarli purchè lo facciate con molta parsimonia.

Se avete i capelli lunghi scegliete liberamente se lasciarli sciolti oppure legarli, vanno bene entrambe le opzioni. Qualsiasi sia la vostra scelta però non coprite il viso. Questa cosa è importante per due ragioni la prima è che un ciuffo indomabile farà si che voi ripetutamente mettiate le mani nei capelli e questo è un segno di agitazione che non va bene. La seconda invece, riguarda chi vi deve giudicare e che di certo non sarà contento di avere di fronte una persona che sembra nascondersi.

Se volete legarli potete scegliere una cosa di cavallo, uno chignon o una treccia semplice. Queste pettinature hanno la qualità di essere semplici e dare l’impressione di una persona sicura di sè e molto ordinata. Fate attenzione solo ad utilizzare forcine a sconparsa per non perdere l’effetto ordinato. Evitate in assoluto mollette, forcine o qualsiasi altro accessorio visibile, con fiori, con strass, ecc.. ricordate che concorrete per un lavoro e non per un concorso di bellezza.