come pitturare casa

 Di tanto in tanto è buona norma tinteggiare le pareti di casa, non solo per una questione estetica, in quanto un muro appena ridipinto è sempre bello da vedere e rende la casa particolarmente accogliente, ma anche per una questione igienica e per rinfrescare gli ambienti e per respirare un’ aria più sana. Non è necessario rivolgersi necessariamente ad una ditta esperta in questo tipo di lavori, con un minimo di organizzazione e con il materiale giusto, tutti potranno in maniera molto rapida rinfrescare casa. Vediamo insieme allora come pitturare casa:

pitturare casa, deve necessariamente passare per alcune fasi fondamentali come la pianificazione del lavoro, l’ analisi dei muri e degli eventuali difetti e problemi, la risoluzione degli stessi e la scelta della pittura adatta al tipo di muro. Se dovete ridipingere tutta la casa, organizzate il vostro lavoro stanza per stanza. Svuotate la prima stanza quanto più è possibile e quello che non porterete all’ esterno andrà ricoperto con gli appositi teli di plastica, anche a terra, per evitare macchie di vernice e facilitarvi nelle pulizie, una volta ultimati i lavori. Poi rimuovete chiodi e tasselli, quindi controllate lo stato delle pareti, in particolare accertatevi che non vi siano tracce di vecchia sgretolata, se vi fossero, dovrete carteggiarle con cura. Lo stesso controllo ed eventuale rimozione, andrà fatta per le tracce di muffa. A questo punto siete pronti per stuccare le pareti, andando a pianeggiare eventuali crepe o fessure, quando lo stucco sarà asciutto, carteggiate con cura. A questo punto non vi resta che pitturare, scegliendo tra la tempera ( poco coprente e resistente ma molto economica, adatta per cantine, ripostigli ecc..) e l’ idropittura ( essa può essere lavabile, molto coprente e duratura). Mescolate con cura la vostra pittura, preferibilmente con il rullo, partendo sempre dal soffitto, è preferibile comunque, dare due mani di pittura.