Come pitturare col rullo

Avete mai pensato di rinnovare la tinta delle pareti di casa vostra, senza spendere una fortuna? Beh, se siete amanti del fai da te e pieni di buona volontà, potreste farlo utilizzando il rullo, che vi permetterà di fare un lavoro facile e preciso! Il rullo permette una copertura più uniforme e veloce perché, grazie alle prolunghe telescopiche, si può fare a meno della scala. Allora vediamo insieme come pitturare col rullo:

per questa tecnica non ci serve altro che: il rullo stesso, un pennello, la vernice, una griglia con un contenitore per scolare la pittura in eccesso, dei teli in plastica e lo scotch di carta. Tutti questi materiali li possiamo trovare sia nei piccoli negozi di ferramenta che nei grandi negozi specializzati per il fai da te, dove potremo anche farci consigliare per la scelta della pittura ideale. Infatti le vernici si differenziano in base alla loro composizione se ad base d’acqua o d’olio oppure se è per interni o per esterni. Per evitare di sporcare tutto, e quindi ritrovarsi a dover fare un lavoraccio dopo aver pitturato, è fondamentale dedicare del tempo a ricoprire i mobili, che non posso essere spostati, ed il pavimento con dei teli di plastica. Inoltre, bisogna creare una cornice con lo scotch carta intorno alla zona da verniciare perché col rullo si fatica a coprire per bene gli angoli delle stanze, che vengono rifiniti alla fine del lavoro,con un apposito pennello. Dopo aver preparato la pittura, dobbiamo versarla nell’apposita vaschetta e immergervi il rullo, dunque facciamolo scorrere sull’apposita griglia finché l’eccesso di vernice sarà stato eliminato, a questo punto possiamo iniziare a passarlo sulle pareti. È consigliato iniziare sempre dal soffitto, e pitturare per un metro quadrato alla volta, incrociando sempre le mani di pittura in modo da avere una maggiore copertura. Per una seconda mano di pittura, aspettiamo sempre qualche ora o almeno un giorno, in base alla pittura che abbiamo utilizzato. Prima di conservare il rullo e i pennelli, e’ importante lavarli con acqua calda e sapone, per evitare che la pittura li faccia seccare e li renda inutilizzabili.