Come prendersi cura della pelle del viso

La pulizia e l’igiene del nostro viso rappresentano aspetti molto importanti, da curare tutti i giorni senza distinzione sia per chi si trucca sia per chi non usa make-up. Vediamo insieme come prendersi cura della pelle del viso.

Come prendersi cura della pelle del viso

Ognuno di noi ha una specifica tipologia di pelle, che va curata e nutrita in modo peculiare.

Da una mancata attenzione all’igiene personale o alla cura della nostra pelle derivano alcuni inestetismi della pelle. Tra questi possiamo sicuramente annoverare la pelle grassa, la pelle secca, la pelle ipersensibile, la pelle disidratata, la pelle opaca e via discorrendo.

Con l’avanzare dell’età possiamo imbatterci nelle rughe e nei solchi della pelle, nelle macchie senili, nella comparsa di capillari in superficie e nelle varici, o vene varicose.

Altro celebre inestetismo è quello dell’acne e delle relative cicatrici che colpisce i più giovani.

Veri e propri disturbi della pelle sono invece rappresentati dalla psoriasi, dalla dermatite acute, dall’ittiosi e dall’eczema.

Cosa poter fare a riguardo?

Qualche rimedio naturale per la bellezza del viso

Frequentare un’estetista seria e competente per la completa pulizia della pelle del viso non è assolutamente un male, anzi solitamente l’estetista, grazie alla sua esperienza sul campo, può fornire molti valori aggiunti al servizio che offre.

In alternativa, ci si può giostrare tra diverse tipologie di prodotti e cosmetici naturali per la pelle del viso.

Gli olii vegetali sono una fonte meravigliosamente concentrata degli elementi nutritivi necessari alla vita, fra cui le vitamine A ed E, i minerali, e soprattutto un particolare gruppo di sostanze, i cosiddetti “acidi grassi essenziali”.

L’azione nutrientunita alla proprietà emolliente ed elasticizzante, rendono queste sostanze capaci di prevenire rughe e smagliature e donano tono e vigore ai tessuti. Sono anche utili per attenuare i rossori cutanei per le loro virtù lenitive e calmanti nei confronti dei tessuti irritati o infiammati.

Tra questi olii, spiccano per la loro efficacia l’olio di rosa mosqueta, l’olio di germe naturale e l’olio di jojoba.

Ci sono poi le erbe e le piante officinali, impiegate per il loro contenuto di collagene e per specifiche capacità funzionali che conferiscono poi ai prodotti cosmetici. Prima fra tutte troviamo l’equiseto e l’aloe, in grado di idratare, lenire e riparare tutti i tessuti, stimolando la rigenerazione cellulare. Altri vegetali utilizzati sono la bardana, la liquirizia, la calendula e la camomilla.

Scrub, gommage ed esfoliante viso

L’esfoliante per il viso rappresenta un prodotto indispensabile per conservare la pelle del viso morbida e giovane, esfoliandola con delicatezza; molto spesso, purtroppo, si dedica poco tempo alla cura del proprio viso, soprattutto perché la maggior parte dei trattamenti risultano essere abbastanza costosi. L’esfoliazione è un processo attraverso il quale vengono eliminate le cellule morte che costituiscono lo strato superficiale della pelle.

L’eliminazione degli strati di pelle più superficiali favorisce lo sviluppo di nuovi strati di pelle, costituiti da cellule più giovani, di conseguenza l’utilizzo di un esfoliante per il viso permette di restituire alla pelle un aspetto fresco e giovane. L’esfoliazione, inoltre, stimola la circolazione sanguigna e l’assorbimento delle sostanze nutritive da parte della pelle del viso; l’utilizzo di un esfoliante per il viso, infine, contribuisce a ridurre la visibilità delle rughe più piccole e di altri segni della pelle. Simili, e in parte identici all’esfoliazione, sono lo scrub e il gommage.

L’acido ialuronico e l’antiage

Il filler all’acido ialuronico sembra la soluzione ideale per correggere (e migliorare) piccoli inestetismi della pelle del viso, generati da quel processo evolutivo irreversibile che tanto preoccupa ed angoscia molte donne non più giovanissime. 
Rughe d’espressione, zampe di gallina, rughe glabellari, cicatrici lasciate dall’acne, labbra sottili e prive di volume, zigomi cadenti, e rimodellamento del profilo del volto.

Un altro trattamento antiage naturale è rappresentato dall’utilizzo dell’esapeptide, un’alternativa topica, non tossica e sicuramente più sicura rispetto al trattamento con tossina botulinica. Il suo meccanismo d’azione è legato a una riduzione del rilascio delle catecolamine, mediatori chimici della contrazione muscolare limitando la contrazione della micromuscolatura facciale. Con tale azione si attenua di molto la contrattilità muscolare soprattutto a livello periorbitale e peribuccale. L’esapeptide rappresenta un trattamento sicuro, scevro da effetti collaterali, reversibile, facilmente personalizzabile, utilizzabile in zone in cui è sconsigliabile l’uso della tossina botulinica, eventualmente riapplicabile e che riconosce un risultato terapeutico soprattutto su rughe fini e superficiali. Rappresenta un trattamento valido, maneggevole, sicuro, non traumatico concreto contro i danni causati dal progredire del tempo. Ecco perché lo si ritrova anche in trattamenti antiage naturali, come ad esempio i sieri intensivi antiage, mescolato alla vitamina E e all’olio di Mekabu.