come preparare aperitivi

L’aperitivo è diventato talmente di moda che oggi è quasi d’obbligo offrirlo agli ospiti prima di una cena. È un eccellente momento di convivialità e condivisione piacevolissimo da vivere con gli amici. Molto semplice da organizzare può essere preparato anche completamente a casa propria ed anche un eccellente sostituto delle classiche cene al tavolo.

Compongono l’aperitivo due elementi essenziali: i cocktail, alcolici o analcolici, e gli stuzzichini.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento delle cose da bere, il consiglio è quello di procurarsi del vino bianco secco e del prosecco o spumante che possono essere offerti da soli ma che sono anche un buona base per diversi cocktail. Procuratevi poi dell’Aperol, del bitter, succhi di frutta e frutta fresca e della soda. Sbizzarritevi a miscelare gli ingredienti. Ad esempio,potrete preparare un cocktail Bellini semplicemente miscelando della polpa di pesca allo spumante, o uno Spritz con una parte d’Aperol, una di vino e una spruzzata di soda. Per un buon cocktail analcolico invece potete frullare: 100gr di radice di zenzero, 4 pompelmi rosa, 4 arance; aggiungete dello zucchero a seconda del gusto, filtrate il tutto aggiungete 2 litri d’acqua naturale; servite con ghiaccio.

Raccolte un po’ di idea su cosa offrire da bere, resta da scegliere quali alimenti accompagneranno l’aperitivo. La scelta di questi dipende molto da cosa seguirà l’aperitivo. Per intenderci se precede un pasto abbondante è consigliabile offrire solo poche e piccole cose da stuzzicare nell’attesa come noccioline, patatine, taralli, grissini. Se invece si tratta di aperitivo sostitutivo della cena è preferibile servire anche dei piatti cucinati. In questo caso sbizzarrite la vostra fantasia nel condire pizze e rustici di pasta sfoglia, preparate dei primi da offrire freddi e dei contorni gustosi. Gli assaggi di salumi e formaggi ben serviti sono molto eleganti e di moda. Se cercate ispirazione guardate le ricette da antipasto piuttosto che le portate principali.