Come preparare gli hamburger

Gli hamburger sono un ottimo secondo piatto, veloce, gustoso ed economico.
Si possono comprare quelli già pronti al supermercato o dal macellaio, ma, facendoli in casa, si risparmia circa il 50%.
Per fare l’hamburger in casa, occorre scegliere un metodo per dargli la forma: in commercio, ci sono delle buone forme per hamburger, oppure si può usare un coppapasta, magari dotato di stantuffo, per pressare meglio la carne.
Un metodo molto semplice e intelligente è anche quello di servirsi dello schiacciapatate, oppure, si può provare a farli schiacciandoli con le mani.
Per l’hamburger “classico”, perfetto per i bambini, si utilizza la sola carne, con poco sale; esiste invece un’altra ricetta, molto simile a quella delle “polpette”, più elaborata e gustosa.

Hamburger “a polpetta” per 4 persone
300 gr di carne macinata (vitella, manzo, oppure a proprio piacimento)
1 uovo
pane grattugiato
1 spicchio d’aglio
1 patata media
sale
pepe

Per prima cosa si mette a bollire la patata, con la sua buccia, per non farle perdere le sostanze nutritive  e il sapore. Si rompono le uova e si sbattono per un minuto con la forchetta, in un piatto fondo.  Si lava e asciuga il prezzemolo e si trita grossolanamente; si taglia lo spicchio d’aglio e si riduce in pezzetti molto piccoli (più sono piccoli più è digeribile e meglio si amalgama alla carne)
Quando la patata sarà bollita si lascia raffreddare e poi si schiaccia con la forchetta, per poterla aggiungere al composto.
Quindi si mette la carne macinata in una ciotola, e poi si aggiungono tutti gli altri ingredienti: le uova, il parmigiano, il  prezzemolo, la patata, il sale e il pepe, e si mescolano per qualche minuto, possibilmente con le mani, per impastarli bene.
A questo punto si deve fare la forma: si possono usare, quindi, le formine o il coppa pasta, oppure altri due metodi. Per quanto riguarda, il primo, ossia quello con lo schiacciapatate, si prende la carta forno, si disegnano e ritagliano due cerchi della stessa grandezza. Si apre lo schiacciapatate, e si inserisce il primo disco di carta, si mette una pallina di carne poi si copre con l’altro cerchio di carta e si pressa. Il risultato finale è perfetto.
L’hamburger fatti a mano richiede invece l’utilizzo della pellicola trasparente.  Si prendono due fogli di pellicola, sul primo si poggia la pallina di carne, mentre col secondo la si copre e poi si schiaccia con le mani, cercando di darle un forma “da hamburger”.
A questo punto gli hamburger si possono cuocere.
Si preriscalda una padella antiaderente con un filo d’olio e poi si fanno cuocere gli hamburger, il tempo di cottura è di circa 5-10 minuti, e varia in base allo spessore.