Come preparare la ceretta in casa

L’ inconveniente dei peli superflui è comune alla maggior parte degli individui e spesso può essere difficile barcamenarsi nella scelta del metedo per eliminarli, il mercato infatti ci offre svariate opzioni che vanno dalle semplici e pratiche lamette, dalle creme depilatorie, dai rasoi elettrici, ai metodi più duraturi di epilazione come rasoi che estirpano il pelo dalla radice alle cerette. Esistono diversi tipi di formulazioni della cera, alcune di queste risultano essere particolarmente aggressive ed irritanti per la pelle, vi suggeriamo quindi come preparare la ceretta in casa con ingredienti semplici e naturali:

  • La cosiddetta ceretta orientale ha il vantaggio di ridurre al minimo il rischio di irritazioni e peli incarniti e potete prepararla facendo bollire  a fiamma bassa per circa 10 minuti, 250 grammi di zucchero e una tazzina di  acqua
  • Mescolate di tanto in tanto durante la cottura fino  a quando il liquido non risulterà biancastro e formerà della schiuma.
  • A questo punto aggiungete 60 grammi di succo di limone ( 2 limoni grossi) e mescolate fino  a  quando il vostro composto avrà assunto una colorazione ambrata.
  • Potrete quindi  aspettare che si raffreddi un po’ ed utilizzarla  subito, oppure versarla in un barattolo da conservare in frigo, che si  manterrà inalterato per 5-6 mesi.
  • Al momento dell’ utilizzo potete riscaldare il composto a bagnomaria o nel microonde per riportarlo allo stato semi- liquido. Abbiate cura di fare una prova preliminare della temperatura per evitare di  scottarvi.
  • E’ consigliabile prima  di effettuare la ceretta di preparare l’ epidermide della zona  da trattare con uno scrub, che rimuova le cellule morte e aiuti a riportare in superficie eventuali peli incarniti.
  • Applicate le apposite strisce (facilmente reperibili in commercio) e strappate con movimenti decisi contropelo.
  • Quando avrete terminato la vostra epilazione vi basterà risciacquare la  zona interessata con della semplice acqua tiepida, asciugarvi ed applicare una buona crema idratante, magari all’ ossido di zinco, oppure un olio idratante.