Come prevenire i brufoli

Sono stati l’incubo liceale di tutti noi e, ancora oggi, tornano sporadicamente a tormentare il nostro viso, spesso dopo qualche periodo stressante o ‘selvaggio’. Sono i brufoli. Ma come possiamo fare prevenirne la formazione?

 

La piaga dei brufoli

I brufoli affliggono il viso di giovani e meno giovani e sono quasi sempre il campanello d’allarme di uno stile di vita non molto sano. Per prevenirli, dunque, è indispensabile intervenire sul nostro modo di vivere, modificando alcuni parametri e facendo maggiore attenzione a quello che facciamo o scegliamo.

brufoli, conosciuti anche come acne, rappresentano una malattia infiammatoria della cute perlopiù concentrata sul viso. Questo processo infiammatorio include il follicolo pilifero e la relativa ghiandola sebacea. I brufoli sono un fenomeno tipico dell’adolescenza e spesso, in età adulta, tendono a scomparire, quando cioè gli ormoni si regolarizzano e riducono la secrezione di sebo, il ‘tappo’ che ostruisce l’apertura del follicolo. Ma non sempre. Uno stile di vita non sano può incidere alla comparsa dei brufoli, in maniera più rada rispetto all’adolescenza, ma non meno imbarazzanti.

 

Cosa poter fare per prevenire i brufoli?

Come ogni prevenzione che si rispetti, anche quella per i brufoli passa per la tavola. Il segreto è sempre una buona alimentazione e quella dedicata ai brufoli consiglia di evitare alimenti in grado di appesantire il fegato (latte, latticini, alcool, insaccati, carni rosse) e quei cibi che danneggiano la pelle come la frittura, la margarina, gli oli vegetali e i carboidrati raffinati. Per prevenire i brufoli è bene ricordare che i nutrienti a supporto della lotta al brufolo sono la vitamina A, B, gli omega 3 e 6 e diversi minerali. Dunque largo al consumo di cereali integrali, legumi, frutta e verdura e pesce fresco di piccola taglia.

Oltre alla dieta, c’è l’igiene. La pulizia del viso è basilare, da effettuare con calma e serenità, senza cedere alla tentazione di ‘spremere’. Ci vuole regolarità e prodotti giusti, meglio se naturali e non molto aggressivi.

E poi bisogna stare sereni. Sì, perché anche lo stato mentale aiuta a prevenire i brufoli. Lo stress è infatti un grande amico dei brufoli e contribuisce, grazie anche a degli eventuali tic nervosi, a irritare e sporcare la pelle del viso. Dunque, quando siete nervosi o ansiosi, buttate giù qualche chilometro o fare sport in generale. Aiuterete a scaricare la tensione e irrorerete i tessuti di ossigeno, veleno per i brufoli. Dunque no allo stress e sì all’esercizio fisico.

Infine, per prevenire i brufoli, è opportuno eliminare il fumo, l’alcool e il caffè e, di tanto in tanto, fare un viaggetto in montagna per respirare un po’ d’aria pura, lontani dal traffico e dallo smog delle grandi città. Vedrete che poi tutto torna!