Come prevenire la candida

Fungo dormiente del nostro organismo, la candida può destarsi dal proprio sonno e tormentare le nostre giornate con fastidi non da poco. Come fare per prevenirla?

 

Cos’è la candida?

Conosciuta tecnicamente con il nome di ‘candida albicans’, la candida è un fungo latente, ospite fisso dell’organismo umano che, di punto in bianco, può decidere di svegliarsi e manifestare la propria presenza in parti ben precise del corpo, in seguito a cause diverse.

Quali? Spesso la candidosi, ovvero l’infezione da candida, si manifesta in seguito a un abbassamento delle difese immunitarie, che non riescono più a controllare il fungo che va a svilupparsi. Ma non solo. La candida, meno di frequente però, si sviluppa in seguito a terapie antibiotiche, ad abuso di lassativi oppure a diete troppo ricche di zuccheri semplici, di alcol, di formaggi fermentati o in caso di carenze importanti di minerali e vitamine.

 

Come si presenta la candida?

A sperimentare la candidosi sono spesso le donne, con una vaginite da candida, un disturbo che si caratterizza nel sesso femminile con delle perdite vaginali di colore biancastro accompagnate da arrossamento delle mucose e presenza di afte.

La candida può inoltre manifestarsi nel condotto orale, presentandosi come candidosi orofaringea, una infezione che si caratterizza per delle lesioni sulle gengive, sulla lingua e in generale sulla mucosa orale di colore bianco.

 

Cosa fare per prevenire la candida?

Come sempre, primo step obbligato è quello della buona e sana alimentazione. Nemico della candida è l’aglio, alleato delle difese immunitarie, e poi legumi, cereali integrali, limone, mirtilli e uva.

In generale, un dieta per prevenire la candida, dovrebbe essere priva o comunque povera di zuccheri e lieviti, alimenti che danno vita ai funghi. Per ridurre il rischio di candidosi recidiva è consigliato assumere dei probiotici che combattono la disbiosi intestinale, una delle cause principali di infezioni micotiche vaginali.

Questi prodotti si trovano comunemente in commercio e i più noti sono il Lactobacillus acidophilus e il Bifidumbacterium bifidum. I probiotici, il contrario degli antibiotici, sono infatti microrganismi che modificano in positivo l’equilibrio della flora batterica. I batteri della flora costituiscono il 70% delle difese immunitarie e hanno la funzione di ostacolare lo sviluppo di molti microrganismi dannosi, inclusi i batteri nocivi e putrefattivi, microbi, virus e funghi, prevenendo le infezioni.

Infine, l’igiene è fondamentale.  Dunque per prevenire o meglio evitare il contagio, è sconsigliato frequentare palestre o piscine, ambienti dove funghi e batteri si espandono con facilità.