Come profumare i cassetti

Aprire l’armadio o un cassetto ed essere avvolte da un piacevole e dolce profumo di pulito che ci inebria quando indossiamo la biancheria che vi è contenuta; chi di noi non lo ama?

Saponette, fiori, erbe, oli essenziali, ognuna ha il suo metodo oppure lo ha ereditato dalla nonna. Altre invece ricorrono all’acquisto di bustine apposite, facilmente reperibili in negozi che vendono detersivi e prodotti per la casa.

Ma per chi ha tempo e preferisce farlo da sé di seguito riporteremo dei consigli utili.

Prima di tutto, per fare i sacchettini procuratevi, o dei fazzoletti o dei pezzi di stoffa di lino o di cotone, possono andar bene anche dei calzini molto sottili, o delle calze di nylon oppure, i fazzolettini di velo dei confetti. Insomma, fino a qui non dobbiamo spendere nulla solo ingegnarci per riciclare che altrimenti avremo buttato. Sono necessari anche dei nastrini, meglio se colorati, per chiudere e appendere il sacchettino, quelli di raso delle bomboniere sono perfetti.

Vediamo ora come riempirli:

Un metodo classico sono i fiori essiccati. La lavanda, da sempre usata a questo scopo, è sicuramente la favorita sia per la fragranza dolce e fresca, perfetta per la biancheria, sia per la durata. Possiamo comprare una piantina o, se preferiamo, comprarne qualche fascetto e poi farlo essiccare bene, così non corriamo il rischio che ci macchi i vestiti. Fatto questo basterà sminuzzarlo e inserirlo nei sacchettini. Voilà il gioco è fatto!

Se desideriamo intensificare il profumo o mischiarlo con quello di altri fiori possiamo aggiungere al sacchetto un batuffolo di ovatta impregnato di un olio essenziale di nostri gradimento.

Un altro metodo, cento percento naturale e perfetto come antitarme, consiste nel comporre un sacchettino con bucce di arancia, chiodi di garofano e cannella. Le bucce di arancia possono essere essiccate al sole o in forno e insieme agli altri aromi lasceranno nei nostri cassetti un profumo molto dolce e rilassante per noi, e assolutamente repellente per le tarme.

Un altro metodo molto efficace è quello di impregnare del riso con degli oli essenziali e poi distribuirlo nei sacchetti. Al riso potete aggiungere, fiori profumati tipo petali di rose, lavanda o camomilla, piante come la menta, oppure le bucce d’arancia o di limone, la cannella, i chiodi, del the aromatico, ecc..

Ultimissimo consiglio è quello di mettere nei cassetti delle saponette che poi potete usare per lavarvi quando sarà svanito un po’ il profumo. Abbiate però cura di non metterle scoperte altrimenti macchieranno sia i vestiti che i cassetti.