come proteggere i capelli in piscina

Il nuoto è uno sport molto amato ed il contatto con l’ acqua, piace quasi a  tutti, ma  ahimè, sia che andiate durante l’ anno per allenarvi, sia che la  scegliate per la balneazione  estiva, il cloro contenuto nell’ acqua, per disinfettarla, può mettere  a rischio la vostra chioma. I capelli possono scolorirsi e indebolirsi, soprattutto se già sono trattati  con tinture e permanenti, quindi è molto importante proteggerli in modo tale da poter nuotare in libertà, senza preoccuparci dei danni ai nostri capelli. Vediamo nel dettaglio allora come proteggere i capelli in piscina:

un primo accorgimento utile prima  di  entrare in piscina è sicuramente  quello di bagnarsi per bene i capelli con acqua corrente, possibilmente fredda, in questo modo infatti, essendo già pieni d’ acqua, difficilmente potranno poi assorbire anche l’ acqua clorata della piscina. Anche applicare un olio o un prodotto  che contiene siliconi, per creare un film protettivo, che non permetta  al cloro di entrare nelle squame dei capelli. Ovviamente poi indossate la cuffia, sia per motivi igienici, che per proteggere i vostri capelli, creando un’ altra barriera. Quando avrete finito di nuotare, prima di lavarvi i capelli, lasciate scorrere il getto d’ acqua lungo la  chioma, per risciacquarla  a  dovere, poi applicate lo shampoo e massaggiate per bene, quindi risciacquate i vostri capelli con cura. A questo punto applicate anche il balsamo o la  maschera e lasciatela  agire per qualche minuto, prima di eliminare con acqua ogni residuo di prodotto. L’ ideale sarebbe, aggiungere un goccio di  aceto nell’ acqua dell’ ultimo risciacquo, in modo da esser sicuri di aver eliminato ogni traccia di prodotto, richiuso le  squame  dei capelli ed averli resi lucidi e forti. In fine, potreste usare anche un balsamo, o altro spray, senza risciacquo da applicare sui capelli prima di asciugarli, per una idratazione ulteriore.