Come pulire i peperoni

I peperoni sono un alimento molto presente sulle tavole italiane, specialmente nel periodo estivo, poiché si sposano perfettamente con diverse ricette e hanno un alto valore nutrizionale.
Per fare il pieno di quest’ultimo è indispensabile consumarli crudi oppure poco cotti per evitare la dispersione delle principali vitamine contenute in essi, ovvero la A e la C.
Per una buona cottura, e digeribilità del peperone, è consigliabile rimuoverne la buccia, i semi e i filamenti.
Vediamo dunque come pulire i peperoni in modo corretto e senza dubbio facile.

Come pulire i peperoni

Dopo averli lavati con acqua corrente la prima cosa da eliminare è la calotta superiore. Dopodichè è necessario tagliarli in 4 parti verticalmente e rimuovere semi e filamenti bianchi.
Sono proprio quest’ultimi, insieme alla pelle, a rendere i peperoni per molte persone, poco digeribili pertanto chi soffre di questi problemi  deve prestare un’attenzione maggiore alla pulizia dell’alimento.

Come togliere la pelle dei peperoni

Per togliere la pelle ai peperoni è indispensabile bruciarla prima, altrimenti questa non verrà mai via.
Per farlo possiamo ricorrere al forno, oppure mettere i singoli peperoni su una forchetta e tenerli a contatto con il gas finchè la pelle non sarà bruciacchiata. Dopodichè dobbiamo farli riposare circa 15 minuti in un sacchetto per alimenti chiuso, in modo da far sollevare la pelle. Fatto ciò non ci resta che immergere i peperoni in acqua fredda e eliminare la pelle con le mani.

Dopo aver fatto queste operazioni non ci resta che tagliare i peperoni come preferiamo, prima di cuocerli. Per chi ha problemi a digerirli l’ideale è tagliarli a listarelle sottili. In alternativa possiamo farli a cubetti o a falde larghe.