Come pulire il cuoio

Il cuoio è un tipo di pellame che si ricava dagli animali ( bovini, caprini ed ovini), considerato molto pregiato e di alta qualità, in quanto è molto bello esteticamente, ma soprattutto igienico ed estremamente resistente. Esso viene utilizzato prevalentemente per realizzare scarpe di qualità, borse, portafogli, cinture e portachiavi. Chiaramente questo materiale non è immune dalla sporcizia, vediamo allora come pulire il cuoio:

per prima cosa vi raccomandiamo di eseguire una prova preliminare di pulitura in un punto nascosto (della scarpa, della borsa o altro) per verificare che non si rovini, in quanto non tutto il cuoio è uguale ed ha la stessa resistenza. In commercio possiamo trovare dei prodotti appositamente formulati per eseguire questo tipo di pulizia, ma nel caso in cui non ne  avete in casa, potete tranquillamente farne a  meno, ricorrendo a qualche rimedio della nonna. Una  prima modalità consiste nel prendere un batuffolo di cotone idrofilo o di dischetto struccante e versare su di esso una piccola quantità di latte detergente ( o del latte) e strofinate energicamente su tutta la superficie di cuoio, insistendo particolarmente sulle eventuali macchie, e passate subito dopo un panno asciutto velocemente ( per evitare che il cuoio si impregni troppo della sostanza, mutando il suo colore originario). Anche strofinare sul cuoio della lanolina o della vasellina ( rispettivamente reperibili in erboristeria e in ferramenta) può essere un valido aiuto nella pulizia di questo materiale, ma se non ne disponete, o comunque preferite utilizzare dei prodotti naturali, normalmente presenti nelle nostre abitazioni, potreste preparare una soluzione con acqua ed olio di oliva ( o olio di oliva), da agitare energicamente all’ interno di un contenitore, poi la spruzzerete su un panno in microfibra e strofinerete questa soluzione sulla cintura, il portafogli o qualsiasi altro accessorio in cuoio. Prima di passare l’ acqua e l’ olio se vi sono presenti delle macchie molto evidenti, potrete pretrattarle con un goccio di alcool denaturato.