Come pulire il forno

Il vostro sufflé è esploso e ora vi tocca pulire il forno dal disastro che avete combinato? Niente paura, il modo migliore per fare le cose talvolta è anche quello più semplice. Per pulire il forno non occorrono prodotti particolari ma se acquistate detergenti forti e pungenti, ricordatevi di indossare i guanti o addirittura la mascherina! Per pulire il forno, ciò che consigliamo noi, è un prodotto che si può produrre anche in casa ed è altrettanto efficace di quelli reperibili tra gli scaffali del supermercato.

Come pulire il forno. L’occorrente:
Una spugnetta, un panno, una bacinella, un detergente ad hoc acquistato al supermercato, oppure, in alternativa, riempite la bacinella con acqua e bicarbonato di sodio.
La miscela tra acqua e bicarbonato di sodio dovrà essere proporzionale alle incrostazioni presenti. Più il forno sarà sporco, più bircabonato di sodio dovrete utilizzare.

Come pulire il forno. I passaggi:
-rimuovere le griglie e tutte le parti scomponibili e metterle in ammollo in una bacinella con acqua saponata.
-Se il forno lo prevede, inserire la modalità “pulizia”.
-Stendere il detersivo, oppure la pastella con bicarbonato di sodio, lungo le pareti del forno, sulle incrostazioni. Lasciare agire il composto per almeno 30 minuti. Con il bicarbonato di sodio, le macchie del forno inizieranno ad ammorbidirsi.
-Quando le macchie saranno più “deboli”, agire con la spugnetta. Se si tratta di vere e proprie incrostazioni, potete utilizzare un raschietto.

Per pulire il forno, è più saggio utilizzare un raschietto rispetto alla porzione abrasiva della spugnetta. Le spugne in acciaio graffiano le pareti del forno, questo viene del tutto evitato quando si utilizza il classico raschietto da pareti. Con tale metodo, in una manciata di minuti si avrà un forno fresco e pulito, inoltre, evitando l’utilizzo di detersivi sintetici, si potrà riutilizzare il forno con meno timori.

Photo Credits | barazzasrl.it