Come pulire il frigo

Il frigorifero è molto utile al fine di conservare e salvaguardare la freschezza dei nostri alimenti, ma spesso, se non vengono prese le giuste precauzioni ed accortezze può facilmente  diventare un ricettacolo di batteri e generare quindi fastidiosi cattivi odori, che possono  anche essere assorbiti dagli alimenti contenuti nel frigo ed esser quindi costretti  a buttarli. Vi spieghiamo quindi come pulire il frigo:

  • Dovete necessariamente pulire il frigorifero a fondo almeno una volta al mese, quindi procedete svuotandolo completamente e rimuovendo gli scaffali (se sono estraibili). Lavateli sotto il getto dell’acqua e passateci una spugnetta imbevuta di aceto.
  • Risciacquate ed asciugate con cura questi pezzi.
  • Ora dedicatevi all’interno del frigo pulendo a  dovere tutte le pareti del frigo con una spugna imbevuta di  acqua e detersivo per i piatti. Poi risciacquate bene e passateci un panno imbevuto di  aceto bianco e poco succo di limone ed asciugate.
  • Se nonostante la pulizia sentite qualche cattivo odore persistente potrete optare per dell’aceto rosso che è più forte dell’aceto bianco.
  • Posizionate tra gli scaffali dei recipienti di plastica con del bicarbonato, questo accorgimento farà si che si neutralizzino gli odori, venendo assorbiti dal bicarbonato.
  • Per la pulizia ordinaria andrà benissimo un comune sgrassatore universale da risciacquare con cura.
  • Anche il settore del congelatore va pulito, ma poiché occorrerà togliere la corrente per circa un ora e dovrete svuotarlo, vi converrà svolgere questa operazione quando esso non è troppo carico di alimenti in modo tale da ridurre al minimo il rischio di rovinare gli alimenti.
  • Sbrinate quindi il congelatore con l’aiuto di una spatolina e quando il ghiaccio sarà sciolto e rimosso potrete procedere alla pulizia, comportandovi come per il resto del frigo.