Come pulire le orecchie

Le orecchie sono una parte del corpo piuttosto delicata e di conseguenza facilmente soggetta a infezioni. Per proteggerle è necessaria un’accurata pulizia utile a rimuovere, e a prevenire, la formazione di cerume causa di eventuali danni.

L’errore più comune è quello di utilizzare i cotton fioc internamente alle orecchie, ma in realtà quest’ultimi sono nati per la pulizia esterna in quanto, se utilizzati in maniera scorretta, possono causare danni all’udito oppure spingere maggiormente il cerume all’interno delle orecchie e di conseguenza causare la formazione di veri e propri tappi.
Per pulire correttamente le orecchie esistono diversi prodotti e metodi che possono essere utilizzati allo scopo, tra i quali: irrigatori, gocce emollienti, curettage, coni di cera e candele.

Gocce emollienti ed irrigatori

In commercio esistono delle gocce dette lubrificati o emollienti che vengono utilizzate prima dell’utilizzo di irrigatori o coni/candele, poiché utili ad ammorbidire l’eccesso di cerume e facilitarne l’uscita.
Se abbiamo a che fare con orecchie nelle quali è già presente un tappo di cerume è necessario per 3/6 giorni inserire le gocce due volte al giorno direttamente nel canale auricolare.
Se invece vogliamo semplicemente prevenire la formazione del tappo possiamo mettere le gocce una volta a settimana.
Fatto ciò possiamo procedere con l’irrigazione utile ad espellere il cerume.
In pratica questo metodo consiste nel riempire una siringa (senz’ago) d’acqua tiepida, tirare leggermente l’orecchio verso l’alto e mettere la siringa leggermente verso l’alto verso il canale auricolare. Non ci resta che spruzzare l’acqua delicatamente per rimuovere le particelle di cerume.

Coni di cera o candele

Sono dei particolari coni che una volta posizionati nell’orecchio e accesi come una candela, aspirano il cerume. Di solito hanno una lunghezza di circa 20 cm e le due estremità sono aperte.
Dopo aver appoggiato la testa su di una superficie rigida l’estremità stretta del cono va inserita all’interno della conca del padiglione auricolare mentre quella più larga va accesa tipo candela.