Come pulire le teiere

Con il ritorno dell’autunno e dei primi freddi, si torna anche a prepararsi un bel tè caldo per riscaldarsi e rigenerarsi dopo una lunga giornata passata fuori casa.

Molto spesso, però, quando si riprende la teiera dalla mensola sulla quale l’avevamo riposta a fine inverno, ci si accorge di un fastidioso odore di umido e di chiuso formatosi all’interno della teiera stessa.

Cosa fare in questo caso? Come pulire la teiera? Come eliminare quel cattivo odoro, così fastidioso?

 

Vediamo insieme come fare!

 

Come pulire la teiera: i metodi fai da te

Se al momento del riutilizzo la vostra teiera “emana” un odore strano, molto simile a quello della muffa, per pulirla ed igienizzarla al meglio vi basterà inserire al suo interno una zolletta di zucchero circa 2/3 ore prima di utilizzarla. La zolletta di zucchero, infatti, andrà ad assorbire il cattivo odore, rimettendo così a nuovo la vostra teiera che sarà ora nuovamente pronta per l’uso.

Nel caso in cui la vostra teiera presenti invece delle macchie brunastre, causate proprio da piccoli depositi di tè, il modo migliore per eliminarle è quello di lavare la teiera con dell’acqua di cottura delle patate.

Vi basterà mettere la teiera nel lavabo e versarvi all’interno l’acqua delle patate ancora bollente,  lasciare agire per qualche ora o, preferibilmente, per un’intera notte per poi risciacquare con acqua corrente; i risultati sono davvero eccezionali e anche le macchie più resistenti spariranno completamente.

Un altro metodo molto utilizzato per pulire le teiere è quello di lavarle con acqua e sale grosso o in alternativa acqua e limone; in questo caso dovete immergere la vostra teiera all’interno di una delle “miscele” precedentemente illustrate e strofinare sia la parte interna che esterna con l’aiuto di una spazzola. Lasciate agire per un paio d’ore e poi risciacquate; vedrete che risultati!

Lavando le teiere con acqua e sale o acqua e limone, inoltre, non solo le pulirete al meglio ma contemporaneamente le igienizzate, impedendo la formazione di muffe o batteri.