Come pulire una pipa

Chi ha l’ abitudine  di fumare la pipa, ben sa che di tanto in tanto bisogna  pulirla, non solo per una  questione igienica,  ma  anche affinchè il fumo prodotto riesca  ad uscire liberamente.

Per prima  cosa bisogna  rimuovere ogni deposito  o scoria dal tubo, tenendolo  a testa in giù. Prima  soffiate un pò all’ interno, oppure utilizzate il getto dell’ aria compressa. Anche uno scovolino  può essere d’ aiuto, o un oggetto simile sottile per rimuovere eventuali pezzi di grandi dimensioni. Se la vostra pipa è di vetro potrete riempire un sacchetto richiudibile di plastica con dell’ alcool al 90% , quindi posizionare il tubo all’  interno, assicurandosi che sia completamente immerso nel liquido.Unire  nel sacchetto  1 cucchiaio di sale, il quale agirà come una spugna abrasiva nel tubo. Agitare la busta, per 1-2 minuti  comunque fino a quando il tubo della è visibilmente più pulito.

Se non avete mai pulito la vostra pipa ed è molto  sporca lasciatela in ammollo nella  soluzione, almeno 4-5 ore . Quando  avrete terminato, risciacquare il tubo con acqua calda. Rimuovere tutto l’alcool e il sale dal tubo con un po ‘di acqua bollente. Pulire tutti i punti restanti con uno scovolino o tamponate con del cotone.

Per pulire  i punti piccoli  immergete la pipa per 10-15 minuti in una miscela di acqua calda e succo di limone. Se preferite, potrete optare per una  sterilizzazione in acqua bollente tenendo la pipa completamente immersa in acqua.  Dopo l’ ebollizione, togliere la pentola dal fuoco, scolare l’acqua, abbiate però l’ accortezza di non immergerla  subito dopo in acqua fredda, per evitare shock termici.