Come purificare l’ intestino

L’intestino tenue è la parte del tratto gastrointestinale dopo lo stomaco, ed è il luogo dove avviene gran parte della digestione e l’assorbimento dei cibi  Quando ingeriamo cibo che entra nello stomaco  inizia la seconda fase di digestione.

La prima fase della digestione è la masticazione dei cibi, ovvero una scomposizione in parti più piccole. Lo  stomaco rilascia proteasi (proteina per la digestione degli enzimi) e acido cloridrico, che abbassa il livello di pH dello stomaco così le proteasi possono abbattere proteine  e inibire i batteri nel cibo.
Il risultato di questo processo digestivo dello stomaco è chiamato chimo, ovvero  alimenti parzialmente digeriti che  passano fino al fino tenue per un’ ulteriore digestione.
Il ruolo del piccolo intestino nella digestione degli alimenti e l’assorbimento dei nutrienti, una volta che il cibo si muove dallo stomaco all’intestino tenue, la secretina (ormone) stimola il pancreas a rilasciare sostanze nell’intestino tenue per proteggerlo contro l’ acido proveniente dallo stomaco.
Il pancreas rilascia anche enzimi digestivi nell’intestino tenue per abbattere le proteine ​​e peptidi in aminoacidi, carboidrati in zuccheri e grassi in acidi grassi e glicerolo.
Una volta che il cibo è ripartito i nutrienti vengono assorbiti attraverso le pareti del piccolo intestino nel sangue, e sono trasportati agli organi attraverso il corpo.  Se ci alimentiamo male, ma comunque in generale, può capitare che si accumulino delle  scorie e  delle tossine nell’ organismo. Vediamo insieme allora come purificare l’ intestino:

per purificare l’ intestino è possibile utilizzare il verbasco e un complesso di bromelina e papaina per pulire il piccolo intestino. Anche ridiurre o eliminare per qualche tempo i latticini dalla propria alimentazione pare che aiuti.