Come realizzare pareti divisorie

Quando acquistate un nuovo appartamento è molto probabile che le stanze non siano suddivise nella maniera più appropriata alle vostre esigenze, oppure semplicemente la vostra solita  abitazione così come è disposta non soddisfa più i vostri bisogni o gusto personale.

 

Talvolta la nascita di un bambino, il desiderio di avere uno studiolo o un angolo per la palestra  in casa può spingervi ad effettuare un restyling parziale o totale del vostro  ambiente domestico, con conseguenti spese e dispendio economico. Vi forniamo al fine di non optare per soluzioni drastiche come realizzare pareti divisorie:

 

  • Se volete creare 2 ambienti da una sola camera, nel caso in cui ad esempio avete una cucina molto grande e volete ricavare anche una zona salotto, oppure volete  ad esempio separare la zona dell’ingresso dal salotto potete utilizzare e disporre con astuzia delle librerie, delle pareti attrezzate e degli scaffali. Utilizzare una libreria senza fondale può essere particolarmente utile anche per “ritagliare” un angolo per il bricolage, per suonare con la vostra band ecc..
  • Se invece avete esigenza di separare totalmente un ambiente, l’esempio classico può essere rappresentato da due fratelli che necessitano dei propri spazi individuali ma la cameretta  a disposizione è unica. Se siete avvezzi al fai da te e possedete una certa manualità nel bricolage potreste cimentarvi nella realizzazione di una parete divisoria in cartongesso. Procedete studiando bene dove volete costruire la parete e cominciate a tracciare sul pavimento delle linee guida. Il ferramenta o in falegnameria potete facilmente procurarvi l’alluminio oppure il legno che vi serviranno per la realizzazione della struttura portante. Procuratevi gli attrezzi giusti e realizzate lo scheletro della parete istallando un travetto lungo le linee guida tracciate in precedenza, fissandolo con degli aappositi tasselli ad espansione. Fissate poi un travetto, con la stessa procedura, al soffitto. Posizionateci i montanti e fissate i montanti terminali alla parete laterale con l’ausilio di tasselli e viti.