Come realizzare pon pon

I pon pon, sono dei simpatici batuffoli di lana che vengono utilizzati molto spesso per decorare cappelli, sciarpe, stivaletti ed altri capi d’ abbigliamento, soprattutto per bambine. Non è inoltre insolito trovarli sui vestititi delle bambole, sui copriletti e sulle scarpine, come noto poi in America le cheerleaders, organizzano coreografie di ballo per inneggiare la loro squadra del cuore, proprio stringendo tra le mani dei grandi pon pon. Se avete delle figlie piccole o magari lavorate in un asilo o a contatto con dei bambini piccoli potreste proporre, come lavoretto divertente da fare insieme, proprio la realizzazione di queste sfiziose palline morbide. Vediamo insieme allora come realizzare pon pon:

le tecniche per realizzare i pon pon sono varie e semplici, la prima che vediamo consiste nel realizzare dei dischi con del cartoncino, forandoli al centro, poi si sovrappongono e vi si avvolge il fino di lana tutto intorno. Terminato il filo, si farà un nodo per tenerlo ben saldo e con le forbici andrete a tagliare il filo lateralmente, in questo modo atterrete i classici “pelucchi” aperti del pon pon. Se volete realizzare dei pon pon di un materiale diverso rispetto alla solita lana, potreste ad esempio utilizzare dei fili di gomma o della velina, ma anche dei ritagli di stoffa sottili e seguire la stessa procedura. Quando sarete diventati particolarmente abili poi, potreste anche utilizzare direttamente le mani per fare simpatici pon pon, dovrete semplicemente arrotolare i fili attorno alla mano ( più precisamente le dita), poi l’ ultimo giro andrà effettuato nel mezzo degli anelli costituitosi ed annodare. Infine tagliate la parte laterale e sistemati i fili. Chi è particolarmente abile con l’ uncinetto può pensare di prepararli direttamente in questo modo, i meno abili e più pigri invece potranno acquistare il pon pon maker.