come realizzare un portico

Come sempre quando si decide di realizzare da soli un lavoro di abbellimento e ristrutturazione della propria casa la fase di maggior importanza è quella progettuale.

Il progetto deve essere quanto più dettagliato possibile e non deve essere fatto in maniera frettolosa così che si possa ragionare su ogni minimo aspetto del lavoro.

Se state leggendo questo articolo è perché state pensando di realizzare un portico. In fase progettuale chiarite a voi stessi se volete che sia aperto, chiuso o se per il momento volete realizzarlo aperto ma contate in futuro di completare il lavoro di chiusura. Logicamente questa decisione influirà sulla struttura e le colonne di supporto che dovranno sostenere la tettoia.

Stabilito questo, dovrete far combaciare i materiali che è necessario che voi utilizziate per questioni di stabilità e sicurezza della struttura con il design che intendete dare alla struttura stessa e che deve essere perfettamente in linea con quello della casa e del giardino. Detta così può non sembrare molto difficile collimare queste due variabili ma le cose si complicano quando a questa scelta dovrete aggiungere il budget che avete a disposizione. Anche in questo caso però le soluzioni a vostra disposizione sono numerose: potete ad esempio decidere di spendere molto per i materiali con i quali costruirete la struttura e le colonne di supporto e montare una tettoia provvisoria e molto economica come ad esempio quelle in canne di bambù rimandando all’anno successivo la costruzione di una tettoia più solida.

Sempre nella fase di progettazione non può mancare uno studio accurato del suolo sul quale dovrà poggiare la struttura. Se infatti il suolo è solido e compatto potete costruirci sopra la struttura utilizzando pochi accorgimenti quali ad esempio dei morsetti da inserire molto in profondità nel terreno per garantir una maggior solidità; se invece il suolo è paludoso e frammentato sarà necessario costruire una pavimentazione in cemento armato o in cemento refrattario per garantire la tenuta delle colonne. Ciò detto non vi resta che mettervi all’opera.