Come realizzare un vestito

Con la bella stagione arriva anche il momento di alleggerirsi, vestendo capi freschi e comodi come i vestiti. Prepararsi un vestito da sole è molto semplice, e permette di risparmiare tanti soldi, che si possono spendere per l’acquisto di una borsa o di un paio di scarpe, per completare la mise.
L’occorrente per realizzare l’abito è:
-macchina da cucire
.un rettangolo si stoffa di 2, 30 metri
-un elastico per abiti
-forbici
-spilli
Per creare il vestito, la prima cosa da fare è prendere le misure del proprio corpo, avvolgendosi con la stoffa: in questo modo, si può segnare, inserendo uno spillo, il punto nel quale la stoffa aderisce al busto; si passerà, quindi, a tagliare con le forbici il punto esatto appena trovato. Per tagliare la stoffa in eccesso, occorre stenderla sul piano da lavoro.
A questo punto, sulla restante stoffa si disegna la forma del corpo e si fissa con gli spilli, per poter lavorare meglio, e si taglia seguendo i contorni della forma tracciata.
Con il rettangolo di stoffa avanzato, si prepara il corpetto del vestito; per creare il corpetto, serviranno l’elastico e la macchina da cucire. Si procede in questo modo: si cuce l’elastico posizionandolo esattamente al centro del rettangolo di stoffa, in modo da dargli la forma del seno: in questo modo si realizzerà un top-fascia elasticizzato. Si prosegue, poi, con la realizzazione del vestito: si piega e taglia la parte superiore del lungo rettangolo che costituisce il vestito e al suo posto si inserisce la fascia, fissandola con gli spilli. Si dovrà poi cucire il corpetto sul resto dell’abito con la macchina da cucire, in modo da formare un unico pezzo di stoffa. Per ultimo, si inserirà un nastro sul corpetto per agganciare il vestito dietro al collo.

Un altro metodo molto semplice, per fare un vestito senza utilizzare neppure ago e filo, è quello di utilizzare due rettangoli di stoffa, di circa 1,30 di altezza e 1,30 di larghezza,e degli anelli di plastica o di metallo, del diametro di qualche centimetro.
Si fa passare un rettangolo introno alla vita e ai fianchi, per fare la gonna, e, a piacimento si lega con i lembi sul davanti o su un lato, facendo passare i due lembi della stoffa dentro all’anello e spingendolo fino a che non giunge a contatto con la pelle; dopodiché si chiudono i lembi, sui fianchi. Si effettua la stessa operazione per il busto, sistemando l’anello all’altezza del petto e poi chiudendo il rettangolo di stoffa dietro il collo. Questi sono i passi base, ma si possono effettuare creazioni molto più complesse, e ci si può, inoltre, sbizzarrire con la stoffa e i colori da utilizzare.