Come realizzare uno sgabuzzino

Avere uno sgabuzzino in casa, soprattutto  quando questa è open space, o se gli spazi  sono limitati  e  magari non ci  sono balconi, è molto importante, al fine  di poter riporre comodamente quegli oggetti poco utilizzati o ingombranti ed antiestetici che difficilmente trovano una collocazione ma che siamo frenati dal buttare via. Lo sgabuzzino è altresì utile per  riporvi oggetti di uso quotidiano come scope, aspirapolvere, lavatrice, spazzoloni per lavare  a terra, detersivi ecc., oggetti che, se  venissero lasciati in giro per casa sarebbero sicuramente antiestetici e conferirebbero alla stanza un aspetto sciatto.

Possiamo pensare quindi di realizzare uno sgabuzzino anche per avere una piccola scorta alimentare, soprattutto se non si ha la possibilità di recarsi spesso a  fare la spesa, oppure per avere una cabina armadio per gli indumenti. Purtroppo gli appartamenti moderni spesso hanno dimensioni ridotte rispetto a  quelli del passato e difficilmente sono già dotati di ripostiglio, ma non è impossibile riuscire a ricavarlo. Vediamo insieme allora come realizzare uno sgabuzzino:

Il primo passo è la scelta dell’ambiente in cui si intende ricavare lo sgabuzzinoE’ preferibile scegliere di realizzarlo nell’ ambiente più grande che avete a  disposizione in modo da non sacrificare troppo gli spazi vivibili. Se il vostro appartamento è molto grande ed avete una stanza vuota   a disposizione è l’ideale per realizzare un ripostiglio in questa stanza con appositi mobili e scaffali. Se la vostra casa invece è piccola potreste sfruttare le rientranze dei muri, specie se questi presentano delle nicchie è possibile chiuderle con delle porte e realizzare in questo modo uno sgabuzzino. In camere ampie potete decidere anche di creare delle pareti divisorie realizzate in cartongesso oppure mediante pareti attrezzate utilizzate come pareti divisorie. Anche dei separè potrebbero fare al caso vostro. Sfruttare i corridoi o degli ingressi ampi può rivelarsi un’ ottima strategia anche al fine di riporre cappelli, cappotti ecc. difficilmente collocabili. Se invece il vostro appartamento è davvero troppo piccolo potete acquistare degli appositi mobili che trovate in commercio, oppure sfruttate in altezza i vostri ambienti, magari realizzando un soppalco, qualora possibile.