Come ricamare a punto croce

Sembra una di quelle attività appartenenti al passato di cui non si interessa più nessuno, ma le cose non stanno così: infatti, l’affascinante hobby del punto croce continua ad appassionare numerosi adepti, sia uomini che donne, in tutto il mondo. Il punto croce è senza dubbio un passatempo coinvolgente e rilassante al tempo stesso, nonostante l’elevata dose di concentrazione e di cura per i minimi dettagli richiesta.

Come ricamare a punto croce, quindi? Innanzitutto, è necessario dotarsi di un’adeguata attrezzatura: a seconda del tipo di tela da ricamare, si dovranno scegliere un determinato tipo di aghi, di filato e di tessuto. Rispettivamente, gli strumenti più usati sono gli aghi a cruna larga, il moulinè di cotone e la Tela Aida. È consigliato l’utilizzo del telaio, uno strumento che consente di ottenere punti molto regolari.

Altri strumenti da tenere sotto mano durante il punto croce sono lente d’ingrandimento, particolarmente utile quando si maneggiano tessuti dalla trama molto fine, poi delle forbicine, un metro, degli spilli, carta e una matita. Se non sapete come ricamare a punto croce al meglio, un buon suggerimento iniziale è quello di trovare un posto in cui la luce abbondi onde evitare errori grossolani dovuti ad una scarsa luminosità.

Le mani devono essere sempre pulite, così come il ricamo, che al termine di ogni sessione deve essere messo al riparo dentro ad una borsa per non farlo impolverire. A questo punto si ha di fronte lo schema: la quadrettatura dello stesso rappresenta la trama mentre gli incroci dei quadratini sono nientemeno che i fori della tela. Esistono sia schemi colorati, in cui i colori equivalgono a quelli del filato da utilizzare, sia schemi in bianco e nero dove i colori sono distinguibili grazie ad una legenda di simboli. Si inizia quindi infilando l’ago e uscendo nel foro subito sottostante, fermando il filo sul davanti senza fare nodi, cosa assolutamente vietata nel punto croce.

Questi sono i passi iniziali che descrivono come ricamare a punto croce; naturalmente in commercio esistono molti “imparaticci” adatti a coloro che non hanno la minima di idea di come ricamare a punto croce ma desiderano imparare da soli, poco alla volta.