Come riciclare il pandoro

Il Natale molto spesso è associato ai concetti di “grande abbuffata” e a quello di “donare”, se i due concetti poi vengono uniti insieme non è raro ritrovarsi con un quantitativo spropositato di dolci natalizi come il pandoro ( dolce veronese) e di non sapere come smaltirli, infatti cercare di consumarli tutti  a colazione è molto difficile anche perché essendo un dolce molto saporito e calorico tende ad appesantire e stufarci molto presto, perché allora non realizzare delle vere proprie ricette che prevedono l’ impiego del pandoro? In questo modo eviterete gli sprechi e mangerete un “dolce” nuovo. Vediamo allora come riciclare il pandoro:

una prima idea per riutilizzare il pandoro è la preparazione di gustosi tiramisù, molte persone infatti al posto dei savoiardi utilizzano il pan di spagna, ebbene il pandoro può rappresentare una valida alternativa al pan di spagna, che potrete poi farcire nella maniera classica, ovvero con bagna  al caffè e crema  al mascarpone, oppure prepararlo con della crema spalmabile alle nocciole, oppure con panna montata e frutti rossi, oppure crema pasticcera e pesche sciroppate, l’ unico limite sarà la fantasia.

Un’ altra idea è quella di farcirlo, magari tagliandolo in orizzontale ( per creare delle graziose fette a  forma di stella) magari con una crema  al limoncello oppure della farcia  al cioccolato. Posizionate poi le “stelle” l’ una sull’ altra intervallate dalla farcia e decorate magari con della panna montata addizionata con del colorante verde per creare un grazioso albero di Natale tridimensionale, da guarnire poi con delle ciliegie candite ( palle decorative per l’ albero) di sicuro effetto se ad esempio avete ospiti in casa.

Se avete ospiti inaspettati potreste offrire loro un dolcetto estemporaneo, posizionando in un bicchiere un pezzetto di pandoro intriso di liquore, guarnito con una crema  al mascarpone ad esempio, preparata mescolando il mascarpone con la nutella ed un liquore cremoso, magari  al caffè o al cioccolato.