Come riciclare il panettone

Se durante le feste natalizie vi hanno regalato molti panettoni, ovvero il dolce milanese simbolo delle feste, o semplicemente ne avete tanti piccoli pezzetti avanzati e magari vi hanno già stufato, potreste dargli “nuova” vita riutilizzandoli come ingrediente principale per la preparazione di nuove ricette. Vi basterà un pizzico di fantasia e poca manualità per realizzare delle golose ricette, vediamo allora come riutilizzare il panettone:

una prima idea carina è data ad esempio dalla realizzazione di una charlotte agli agrumi, di semplicissima preparazione, vi basterà infatti montare 6 tuorli d’ uovo con 150 g. di zucchero e 150 g. di fecola di patate, poi dovrete aggiungere il succo di un arancia premuta e la sua buccia grattugiata e lasciare cuocere sul fuoco per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo in uno stampo a cupoletta disponete della pellicola trasparente e poi uno strato fatto di fettine di panettone imbibite di  acqua zucchero e liquore all’ arancia, compattate per bene e metteteci un primo strato della crema tiepida, poi un altro di panettone, fino al riempimento della cupoletta. Poi chiudete con la pellicola e lasciate in frigorifero  a rassodare per almeno due ore. Quando il tempo necessario sarà trascorso, non vi resterà che capovolgere e servire, magari con dei ciuffetti di panna montata per un risultato ancora più goloso.

Un’ altra ricetta golosa che vi consigliamo è il soufflè di panettone che si prepara sbattendo sei tuorli con 90 g. di zucchero e 150 g. di fecola e 3 dl. Di latte bollente aromatizzato con della vaniglia. Nel frattempo ammorbidite 10 g. di gelatina in fogli in acqua e portate sul fuoco 100 g. di  acqua , mezzo dl. Di liquore, 30 g. di zucchero, e del succo di limone fino  a quando si sarà ridotto della metà. Quindi togliete dal fuoco ed unite la salsa di tuorli e la gelatina, incorporate anche pezzetti di panettone, panna montata e gli albumi montati  a neve. Trasferite in uno stampo ( o in singoli pirottini) e trasferite nella ghiacciaia per almeno 3 ora prima di servirli e guarnite  a piacere.