come riconoscere i soldi falsi

Per riconoscere i soldi falsi in maniera sicura e senza l’ausilio di apposite apparecchiature create ad hoc per lo scopo, dobbiamo affidarci a due sensi, la vista e il tatto.

Cominciamo con la vista:

In alto a sinistra di ogni banconota viene riportato il valore della stessa visibile nella sua interezza solo se mettiamo la banconota in controluce. Tale numero, tecnicamente numero di registro, è formato da una parte chiara, non visibile ed una più scura stampata del colore della banconota. Mettendo controluce la banconota sarà visibile anche la parte chiara che dovrà coincidere perfettamente con quella scura se la banconota è buona.

Un altro particolare da osservare è il cosiddetto filo di sicurezza o filigrana, che prima di tutto deve essere presente ma che deve anche avere impresso sopra il valore della banconota e la scritta euro.

Nel caso dei nuovi venti euro invece da tenere d’occhio è la finestrella all’interno della quale è rappresentata Euro visibile in trasparenza in egual modo sia da un lato che dall’altro della banconota. Sempre su questo nuovo taglio muovete un po’ la banconota e fate attenzione ai filamenti colorati che circondano il numero venti posto proprio sopra all’immagine precedentemente descritta.

Passiamo al tatto:

La filigrana bianca presenta in trasparenza parti leggermente più scure ed altre più chiare che guardando la banconota in controluce riproducono in miniatura il motivo e il valore nominale della stessa. Le parti più scure sono in rilievo rispetto alle chiare quindi passandoci la mano sopra sono immediatamente percepibili. Una chicca nota solo ai più esperti è che se poggiamo la banconota su un piano le parti scure sono anche più facilmente visibili.

Ma la cosa più immediata e sicura è la calcografia ossia quel rettangolino posto sulla facciata principale della banconota. Perchè è tanto importante? La calcografia è stampata in rilievo e risulta essere molto ruvida quindi basta passarci su il dito anche velocemente per accorgersene.

Per le monete invece se non riuscite a riconoscere la differenza, alle volte palese, del metallo usato, guardate bene le immagini al centro e sopratutto ai bordi perchè nel caso dei falsi queste risulteranno molto grossolane.