Come riconoscere l’ ovulazione

Saper riconoscere l’ evoluzione è importante nella vita di una donna, innanzitutto per imparare a  capire le dinamiche ed il funzionamento del proprio corpo e soprattutto per capire se tutto procede per il meglio. Vi sono situazioni in cui poi, il riconoscimento del periodo dell’ ovulazione e dei giorni fertili, si rende particolarmente utile, quando cioè si ha una vita sessualmente attiva e si desidera una gravidanza, o al contrario, non si pronti e/o non ci sono i presupposti per avere un bambino. E’ importante precisare che solo chi ha un ciclo sempre regolare può azzardare questo tipo di calcolo, considerando comunque un certo margine di errore, pertanto se si desidera riconoscere l’ ovulazione  per evitare i rapporti non protwtti in quel periodo, è pur sempre   a rischio, pertanto, questo metodo contraccettivo considerato “naturale” non può darci la certanza di non restare incinta, nè viceversa possiamo esser certe di avere una gravidanza se abbiamo rapporti non protetti nei giorni fertili. Ad ogni modo, per avere un’ idea di massima, se abbiamo un ciclo regolare, scopriamo insieme come riconoscere l’ ovulazione:

partendo dal primo giorno del ciclo mestruale  si sviluppa il follicolo, questo processo dura mediamente  14 giorni (fase estrogenica), trascorsi i quali si entra nella fase  progestinica che dura  altri 14 giorni. I giorni fertili di una donna mediamente sono compresi tra  12° al 16° giorno dall’ inizio del ciclo. Se non siete particolarmente attente ai calcoli e siete piuttosto distratte, è meglio ascoltare il proprio corpo, il quale durante l’ ovulazione vi porta ad avere perdite bianche o trasparenti, gonfiore e tensione nella parte bassa dell’ addome, un aumento della libido e dolore e gonfiore al seno. Chiaramente questi sintomi possono variare da persona a  persona o non presentarsi affatto. In commercio è possibile trovare dei computer che riconoscono l’ ovulazione in maniera più precisa in quanto misurano il livello dell’ormone LH che si innalza un giorno prima dell’ovulazione.