Come riconoscere la candida

La candida è tra le infezioni micotiche più diffuse, che colpisce principalmente  i genitali femminili, ma in generale, può interessare le mucose di tutto il corpo e se trascurata può degenerare in balanite da candida che interessa i genitali maschili causando bruciori, prurito e perdite. Questo fastidioso problema colpisce il 75% delle donne, ed in caso di rapporti non protetti, si trasferisce il fungo all’ uomo e viceversa ottenendo un effetto “ping- pong” davvero deleterio. Questo accade perchè ci si cura male o non ci si cura affatto, magari non sapendo di avere questo problemino. Vediamo insieme allora come riconoscere la candida:

bisogna prestare particolare attenzione nei periodi di stress, quando le difese immunitarie si abbassano  e  pertanto l’ organismo è maggiormente esposto ad essere attaccato da infezioni di vario tipo, inoltre anche l’ assunzione di farmaci o particolari vaccinazione possono influenzarne l’ attecchimento. La  cattiva alimentazione come noto può portare ad una alterazione della flora batterica,che facilita il proliferarsi della candida, cos’ anche scorrette abitudini igieniche, la frequentazione di ambienti promiscui, quali piscine, palestre ecc.. e l’ idoddare biancheria troppo stretta e/o sintetica. Vi sono dei campanelli d’ allarme che possono farci intuire di aver contratto la candida, che è importante saper riconoscere e rivolgerci al medico, per un’ opportuna cura. I sintomi più diffusi sono prurito molto fastidioso, perdite bianche piuttosto dense ed abbondanti . In rari casi può portare ad eruzioni cutanee e senso di affaticamento, gonfiore allo stomaco, tensioni muscolari e desiderio di alimenti zuccherini. In presenza di uno o più sintomi, è buona norma farsi visitare. In genere la candida  viene curata con degli anti-micotici da assumere per via orale e delle creme da applicare localmente e nel giro di 4-7 giorni il problema dovrebbe sparire, anche se purtroppo la candida tende a ripresentarsi spesso.