Come riconoscere la depressione

La depressione è un disturbo dell’ umore, nonchè una vera e propria malattia  invalidante, sempre più diffusa, definita  anche come il cosiddetto “male oscuro”, per la caratteristica di far piombare il soggetto che ne soffre, in un tunnel senza luce, che sembrerebbe senza via di uscita. La depressione però è fortunatamente curabile e con un buon supporto psicologico e talvolta farmacologico, il paziente riesce ad uscirne, soprattutto quando si tratta di depressioni transitorie e strettamente legate ad un determinato periodo, come ad esempio il post parto o l’ elaborazione di un lutto. Quando invece la depressione viene senza un apparente motivo, anche le possibili ricadute sono più frequenti, pertanto i parenti, gli amici ed in generale le persone vicine al soggetto, devono prestare particolare attenzione ai suoi stati d’ animo. Individuare questo male oscuro non è molto semplice, spesso una semplice malinconia potrebbe essere scambiata per depressione e viceversa, quindi cerchiamo di capire insieme come riconoscere la depressione:

tanti possono essere i campanelli d’ allarme per individuare o che almeno lascino presagire una possibile depressione, la quale non va sottovalutata nè trascurata, altrimenti si potrebbe giungere ad un punto di non ritorno. I terapeuti consigliano di prestare particolarmente attenzione quando un soggetto non più in grado di affrontare la vita, se si sempre svogliato e demotivato, perde il sonno, o quest’ ultimo è disturbato e/o intervallato da incubi, se avverte un calo  del desiderio sessuale o una totale apatia, rifiuta la socializzazione e di sentire vecchi amici, se è piuttosto malinconico e piange spesso, anche senza apparente motivo. In tutti questi casi, sia che queste problematiche affliggano voi o un vostro parente, amico, alunno, dovrete rivolgervi al personale sanitario competente il quale potrà opportunamente sostenervi e curarvi come è necessario.