come ridurre gli attacchi di asma

L’asma è una condizione in cui vi è un’ostruzione del flusso di aria nei polmoni. Ciò rende difficile la respirazione e provoca tosse, respiro sibilante e mancanza di respiro. Questa malattia cronica colpisce  moltissime persone. Mentre l’asma è un fastidio minore per alcune persone, può essere un grave problema per molti. Poiché non esiste una cura per l’asma, l’obiettivo del trattamento è quello di controllare la malattia identificando e limitando l’esposizione ai fattori scatenanti, che possono provocare una serie di sintomi che durano da minuti a settimane. Alcune cause scatenanti  comuni includono l’inquinamento atmosferico, le allergie, l’aria fredda, le malattie respiratorie, il bruciore di stomaco, la malattia da reflusso gastroesofageo, il fumo e i profumi forti. Fortunatamente esistono diversi accorgimenti che possiamo attuare per prevenire o ridurre gli attacchi di asma e per alleviarne i sintomi. Scopriamo insieme allora, come ridurre gli attacchi di asma:

bisogna per prima cosa evitare gli ambienti umidi, per ridurre gli attacchi di asma, è necessario prestare attenzione alla qualità dell’aria. In un ambiente estremamente caldo, umido e con cattiva qualità dell’aria, facilmente si  possono scatenare i sintomi dell’ asma. Inoltre, evitare le zone altamente inquinate che possono peggiorare la  condizione. Utilizzare un condizionatore d’aria per ridurre l’umidità interna e ridurre il polline nell’aria da alberi, erbe e erbacce volanti, quindi tenere le finestre chiuse durante la stagione dei pollini. Limitate anche l’ esposizione alla polvere, fate del vostro meglio quindi per mantenere la casa libera da polvere e acari della polvere. Muffe e funghi sono gli allergeni che possono scatenare i sintomi dell’ asma. La muffa si sviluppa su aree umide come tende da doccia, articoli da bagno, vasche, lavabi e piastrelle, cercate di eliminarla quindi non appena appare. Evitate ovviamente il fumo, anche quello passivo e infine cercate di tenervi lontani dalle situazioni troppo stressanti.