come rinfrescare la casa

Con l’ estate chiaramente le temperature si alzano notevolmente e quando  si resta in casa può essere davvero fastidioso  dover sopportare la calura estiva. Se abbiamo l’ aria condizionata oppure un ventilatore, meglio ancora, se di  quelli  che   si appendono al  soffitto, si riesce tutto  sommato a  sopportare la  situazione. La faccenda invece  si complica  quando  non siamo dotati  di strumenti abbastanza efficaci. Cerchiamo di capire insieme allora come rinfrescare la casa:

una buona strategia è sicuramente tenere le tapparelle abbassate nelle ore più calde della giornata, in modo tale da non permettere al  sole di entrare  e  quindi  di  riscaldare troppo la  casa. Se dovesse capitare qualche  giornata particolarmente calda ed umida, chiudete anche le  finestre in modo tale  da mantenere costante la temperatura interna, poi per far cambiare l’ aria, potrete aprirle la  sera ed il mattino presto. Se avete balconi o terrazze, prevedete delle tende ampie o un ombrellone , in questo modo, non solo manterrete fresca la  casa, ma potrete anche  rinfrescarvi all’ esterno.

Un’ accortezza che potrete avere è  quella di non  creare  umidità all’interno della casa, ad esempio lasciare lo  stendino con il bucato bagnato all’ interno della casa, fare docce calde che  creano  condensa, non fanno altro  che rilasciare umido  e caldo nell’ abitazione. Molto utile  si rivela  anche spegnere tutti gli elettrodomestici inutilizzati, i quali generano calore, oltre a consumare energia elettrica. Limitate al minimo l’utilizzo del piano cottura, preferite alimenti  che non prevedano cottura, ne gioverete molto.