Come riscaldare la cuccia del cane

L’ inverno è ormai alle porte e ci aspettano giornate fredde, di pioggia, in alcune città neve e pioggia, ed ovviamente come ci attrezziamo noi con termosifoni, stufe, coperte e scalda-sonno, anche i nostri amici  a 4 zampe, facendo parte della famiglia vanno equipaggiati al meglio, soprattutto se avete la brutta abitudine di non fare entrare il cane all’ interno della casa. Vediamo allora come riscaldare la cuccia del cane:

I cani hanno il mantello che li protegge dal calore e dal freddo ma quando le temperature sono rigide è opportuno salvaguardarli al meglio, magari  acquistando le apposite cucce riscaldate, oppure voi stessi potete attrezzare la cuccia abituale per l’ inverno. Innanzitutto vi suggeriamo di dedicarvi al rivestimento del pavimento della cuccia, posizionando su di esso un ampio e morbido cuscino oppure una calda coperta di lana, che provvederete  a lavare di tanto in tanto per evitare pulci e zecche. Se la cuccia si trova all’ esterno dell’ abitazione allora dovrete rialzarla dal terreno e poggiarla su una pedana, poi provvedete ad isolarla con appositi pannelli e polistirene, e scegliete un modello di cuccia con porta basculante per evitare spifferi di  aria fredda. Se non fa un freddo eccessivo potrete posizionare all’ interno della cuccia delle bottiglie di plastica contenenti  acqua calda, oppure quelle apposite piastre che si riscaldano con la corrente elettrica che si trovano facilmente in commercio oppure sui siti internet on line. Esistono anche delle pedane riscaldanti che potreste posizionare sotto la cuccia del vostro  amico a  quattro zampe, in modo che sia ben protetto ed al caldo. Non dimenticate poi di coprirlo con una copertina, magari realizzata in pile. Curate ancora di più il suo pelo in questo periodo dell’ anno, in modo tale che isoli il vostro cane al meglio. Anche l’ alimentazione va adeguata all’ inverno, in accordo con il veterinario.