Come riuscire a studiare

L’aspetto più difficile dello studio sta nel riuscire a trovare la giusta motivazione. Si studia per affrontare un’interrogazione oppure superare un’esame. Difficilmente a scuola ti insegnano che lo studio è arricchimento di sé. Si apprendono nuove nozione per riuscire a superare le continue prove cui saremo sottoposti durante il corso della vita. Si apprende appunto un metodo, che nell’etimologia della parola significa proprio attraversare un cammino.

Ora, lungo questa strada è anche possibile commette degli errori, ma questi ti consentiranno di adattare il metodo di apprendimento alle tue esigenze personali; capirai di aver trovato quello giusto quando riuscirai a studiare di più e nel minor tempo possibile.

Tutto ciò che ti occorre è organizzazione. Raccogli tutto il materiale a tua disposizione, libri, appunti, articoli di approfondimento, e inizia a scorrerli soffermandoti sui titoli, i capitoli e le sezioni principali, così da prendere via via maggiore confidenza con l’argomento che dovrai affrontare. Dopodiché, estrapola i concetti principali sottolineando le informazioni più utili o inserendole all’interno di schemi per meglio fissarle nella memoria; per le materie scientifiche puoi aiutarti con gli esercizi per memorizzare procedimenti e formule, mentre le materie umanistiche necessiteranno di una sorta di metodo investigativo attraverso cui interrogare il testo per riuscire a ricordare il chi, il cosa, come e perché di un determinato evento.

 Assimilate tutte queste informazioni dovrai verificare, ripetendo ad alta voce, se riesci anche ad esporle in modo chiaro e comprensibile, se puoi argomentarle a fronte di una precisa domanda e soprattutto farlo anche a distanza dai tuoi preziosi appunti. Per questo la fase di ripasso dovrà avvenire più volte alternandola a dei momenti di risposo, per meglio assimilare quanto appreso.

Un ottimo metodo per riuscire a studiare è infatti quello di darti delle tempistiche ben precise. Stabilisci quanto tempo dovrai dedicare ad ognuna delle fasi di studio elencate, ad esempio, 50 o 60 minuti ad ognuna, a seconda della quantità di materiale da elaborare, intervallate da almeno 10 minuti di riposo. In questo modo il tuo rendimento nello studio dovrebbe nettamente migliorare.