Come rivestire un mobile

I mobili in un appartamento oltre ad avere un importante funzione estetica, in quanto ne esistono davvero di pregiati, oppure d’ antiquariato, pertanto il loro valore è molto elevato, essi sono di vitale importanza in quanto ci consentono di riporre al loro interno tutto ciò di cui necessitiamo, come ad esempio gli indumenti, le posate, i bicchieri, i piatti, il pentolame e così via, pertanto è altrettanto importante che questi siano mantenuti sempre puliti ed in ordine. La vita moderna ci costringe a tenere dei ritmi frenetici quindi chi lavora o comunque è diviso tra tanti ruoli da ricoprire non sempre ha il tempo per dedicarsi a questa “manutenzione” dei mobili, pertanto ci viene in soccorso una soluzione molto rapida ed altrettanto efficace, vediamo allora come rivestire un mobile:
la prima cosa da fare è pulire a fondo il mobile interessato, insistendo particolarmente negli angoli dei cassetti, è proprio li infatti che di solito si annida gran parte della sporcizia, potrete utilizzare un panno in microfibra ed uno spray anti-statico per la polvere, oppure se vi è possibile, un piccolo aspirapolvere. A questo punto dedicatevi al rivestimento del vostro mobile, potrete scegliere della stoffa, della carta di giornale oppure adesiva, quest’ ultima sarà sicuramente più pratica. Dopo aver acquistato questi fogli di carta adesiva, dovrete prendere tutte le misure del mobile in questione per poi andare a tagliare con precisione il vostro foglio, per semplificarvi nell’ operazione. Dopo aver ritagliato la carta adesiva, quando il cassetto sarà perfettamente asciutto, rimuovete la pellicola protettiva che troverete sul retro della carta ed andate ad applicarla nella parte interna del vostro mobile, molto d’ aiuo vi sarà un righello da strofinare sulla superficie in modo tale da evitare la formazione sgradita di bolle d’ aria. Se invece utilizzate altri tipi di carta dovrete stendere prima della colla freddo diluita in poca acqua.