Come sbiancare il wc

Se avete trascurato l’ igiene del vostro bagno, in particolare del wc, magari perché si tratta del wc della vostra casa delle vacanze, o semplicemente lo avete già trovato rovinato in un nuovo appartamento nel quale vi siete trasferiti e non avete voglia di sostituirlo, sicuramente avrete notato un ingiallimento delle pareti, delle incrostazioni, depositi di minerali dal colore scuro, infatti il miglior metodo per evitare tutto ciò è una pulizia quotidiana, ma se ormai è troppo tardi potete seguire alcuni semplici consigli per come sbiancare il wc.

Un primo diffuso metodo che viene utilizzato in questi casi è quello di versare sulle superfici del vostro wc del bicarbonato di sodio da ricoprire con dell’ aceto, ( chiudete prima la valvola dell’ acqua) bisognerà poi farlo agire per almeno 30 minuti e procedere strofinando con uno spazzolone da wc. Quindi tirate lo scarico e controllatene il risultato, se non dovesse soddisfarvi, ripetete nuovamente. Se anche stavolta non avrete raggiunto il risultato sperato potrete provare con altri metodi.

Versate del borace ( polvere utilizzata per detergere) mescolata al succo di limone e procedere come prima. Se neanche così risolverete il problema potrete provare un metodo più drastico ed abrasivo, ovvero inumidite una pietra pomice ( reperibile facilmente in profumeria o merceria), cospargetela di succo di limone e sfregate sulle macchie residue. Tirate lo scarico e successivamente versateci 2 lattine di coca- cola e non utilizzate il bagno per un paio di ore permettendo cosi’ alla bevanda ( dall’ alto potere disincrostante) di agire. A questo punto il vostro wc dovrebbe essere pulito, altrimenti potete provare in ultima istanza versando dell’ acqua ossigenata ( che possiede proprietà sbiancanti) e lasciare agire tutta la  notte. Se avrete provato tutti questi metodi, che comunque sono abbastanza “aggressivi” è probabile che ne abbia risentito la lucentezza del vostro wc.