Come sbiancare la lana

La lana è un materiale molto utilizzato per la realizzazione di caldi maglioni, sciarpe, cappelli e guanti, talvolta possono essere anche di grande pregio, se ad esempio questi capi vengono realizzati  a mano, con i ferri, essendo questa un’ arte che purtroppo si sta perdendo, le nuove generazioni infatti, molto spesso non sono interessate ad apprendere dalle nonne i segreti del lavoro a  maglia, quei pochi capi pregiati che ci restano pertanto, vale la pena preservarli, soprattutto se sono di colore chiaro, la lana infatti tende ad ingiallire. Vediamo allora come sbiancare la lana:

Per far ritornare bianco un capo realizzato in lana ormai ingiallito, in commercio potrete trovare una miriade di prodotti appositamente formulati per le vostre esigenze i quali risultano essere altamente efficaci ma piuttosto dannosi per l’ ambiente, in quanto essi sono realizzati con formulazioni altamente inquinanti. Un classico esempio è dato dalla candeggina, la quale svolge egregiamente il suo  dovere ma è anche estremamente inquinante, inoltre se utilizzata troppo spesso può avere l’ effetto contrario, ovvero ingiallire la lana.

In alternativa è possibile ricorrere a qualche rimedio naturale ad esempio potreste riempire una bacinella con dell’  acqua  abbastanza calda ed all’ interno versateci in succo di un limone premuto, inserite il capo da trattare e lasciatelo in ammollo per almeno 30 minuti. L’ acidità del limone dovrebbe gradualmente eliminare gli aloni gialli dai vostri capi di lana. Se il risultato non dovesse essere soddisfacente, dovete avere la pazienza di ripetere l’ operazione diverse volte, fino al raggiungimento di un risultato che vi risulti soddisfacente, quindi procedete poi al normale lavaggio, come fate di consueto. Un altro espediente che potreste mettere in atto consiste nel lasciare il vostro indumento in ammollo nel latte freddo per 30 minuti, trascorso il tempo necessario, potrete passare al lavaggio che effettuate solitamente; anche in questo caso, è possibile ripetere l’ operazione più volte per un risultato accettabile.