Come sbiancare le tende

I tendaggi bianchi dei nostri appartamenti sono molto belli da vedere, in quanto danno un’ idea di luce e pulito, contribuendo inoltre a far sembrare la stanza più grande, ma se i l lavaggio delle tende non viene fatto in maniera corretta e comunque sono soggette all’ esposizione dei raggi solari, alla normale usura ed alla polvere, può capitare che queste ingialliscano. Per evitare di ricomprarle o di andare in tintoria per porre rimedio, vediamo insieme come sbiancare le tende:

per far ritrovare il candore alle vostre tende per prima cosa non bisogna cedere alla tentazione di utilizzare la candeggina, la quale è da usare solo in casi estremi e comunque nella versione “per delicati”, questo prodotto infatti indebolirà i tessuti già provati, i quali potrebbero anche strapparsi.

Lavate le vostre tende con acqua fredda o comunque massimo a 30° e se utilizzate la lavatrice, preferite un ciclo di lavaggio per capi delicati e preferite il detersivo liquido a quello in polvere, il quale oltre ad essere più aggressivo, potrebbe lasciare qualche alone. Se vi è possibile lasciate asciugare le vostre tende bagnate ( poco strizzate), posizionando una bacinella sotto di esse per raccogliere l’ acqua, in modo che troviate già semi-stirate.

Se le vostre tende nonostante tutti gli accorgimenti si sono comunque ingiallite potete rimediare in un semplice modo, ovvero riempiendo una bacinella con dell’ acqua e sciogliendovi all’ interno 2 cucchiai di sapone di marsiglia, 2 cucchiai di bicarbonato ed il succo di mezzo limone, quando tutto sarà perfettamente sciolto, immergetevi le tende e lasciatele in ammollo tutta la notte, l’ indomani passate al lavaggio classico in lavatrice. Un’ altra possibile alternativa consiste nel  disporre nella vaschetta dell’ ammorbidente due cucchiai di aceto ed uno di acqua, questo espediente aiuterà  a rendere i tessuti più morbidi e perfettamente puliti ed igienizzati.