Come sbrinare il frigo

Sbrinare il frigo è probabilmente uno dei lavori di casa più noiosi e antipatici, al quale nessuna donna è in grado di sottrarsi a meno che non si abbia la fortuna di avere un frigo no frost, vale a dire auto sbrinante.

Sebbene si tratti di una mansione non proprio “amata”, sbrinare il frigo è importante in quanto l’eccessiva formazione di ghiaccio nel frigo potrebbe causare guasti all’elettrodomestico: il ghiaccio, infatti, espandendosi può esercitare una pressione sia sulle tubazioni che sulla plastica e causare quindi delle lesioni.

In più, il ghiaccio è un potente isolante; questo significa che un frigo non sbrinato consuma di più rispetto a uno pulito e questo perché si fa molta più “fatica” a trasferire energia da e verso il frigo.

 

Come sbrinare il frigo: il giusto procedimento

Come prima cosa bisogna dire che dovrete essere quanto più rapide possibile nello sbrinare il frigo e questo per evitare che i prodotti conservati nel congelatore restino troppo tempo al di fuori del frigo, correndo così il rischio di “guastarsi”.

Iniziate la pulizia staccando la spina del vostro frigo e togliendo tutti i prodotti sia dal frigorifero che dal congelatore; per preservare al meglio i cibi si consiglia di mettere tutto all’interno di sacchetti termici o borse frigo.

Svuotato completamente il frigorifero, munitevi di bacinelle contenenti acqua calda e posizionatele all’interno del congelatore in modo tale da accelerare il processo di scongelamento del ghiaccio; in alternativa al posto delle bacinelle potete anche utilizzare degli stracci imbevuti di acqua calda. Mentre il ghiaccio si scioglie, passate alla pulizia del frigo iniziando sempre dai livelli superiori; togliete i cassetti e tutti i ripiani e puliteli con attenzione, per poi igienizzare con cura le pareti del frigo.

Finita la pulizia mettete nel frigo un prodotto specifico per l’assorbimento degli odori; passate ora al congelatore dove il ghiaccio dovrebbe essersi completamente sciolto. Scrostate il ghiaccio ancora solido, strofinando in maniera energica con uno straccio e pulite con cura le pareti. Terminata la pulizia potete riaccendere il frigo, posizionando la temperatura a un livello  superiore e questo per consentire al freezer di raggiungere la giusta temperatura per il congelamento degli alimenti.

Ricordate che è possibile rimettere i cibi nel congelatore solo quando vi si sarà formata una leggera brina; se la temperatura del freezer non è ottimale rischiate, infatti, di scongelare i prodotti.