Come scegliere il fondotinta

Il fondotinta è uno degli elementi fondamentali per realizzare un buon make-up in quanto dona uniformità all’incarnato, copre le imperfezioni e i piccoli difetti e conferisce alla pelle un aspetto sano, riposato e luminoso.

Da quanto detto si evince come l’uso del fondotinta possa essere disparato ma affinché assolva al suo “compito” è fondamentale sceglierlo nella maniera giusta.

Non tutti i fondotinta sono uguali e le differenze principali sono nella colorazione, nella consistenza e nella formulazione. Tanti sono, quindi, i parametri da valutare nella scelta del giusto fondotinta e tra questi non bisogna mai dimenticare il fattore età.

 

Come scegliere il fondotinta: colore e texture

Per ogni età esiste un fondotinta adeguato per questo quando se ne sta per acquistare uno bisogna sempre tener conto dei propri anni.

Iniziamo dalle ragazze molto giovani, per intenderci le donne dai 18 ai 22 anni; in questo caso se proprio non volete rinunciare al fondotinta, magari preferendo una crema colorata, allora la tipologia che fa al caso vostro è il fondotinta opacizzante il cui compito principale è appunto quello di andare a opacizzare la zona T. In questa fascia di età, visto che le imperfezioni sono sempre in agguato, è sempre bene utilizzare il fondotinta in combinazione con un buon correttore.

Per le ragazze con età compresa tra i 22 e i 30 anni, si è riscontrata una vera e propria incidenza dell’acne, problema che in passato era legato all’adolescenza e che colpisce, oggi, in misura sempre maggiore anche le donne adulte. Ne consegue che il fondotinta giusto è quello che mira a riequilibrare la pelle, eliminando tutte quelle impurità che causano la comparsa di brufoli. Optate, dunque, per un fondotinta regolatore dal finisch opacizzante, preferendo una texture fluida ma se non avete problemi di secchezza potete scegliere anche per il fondotinta in polvere.

Tra i 30 e i 45 anni, la pelle tende a perdere la sua oleosità ed elasticità, le prime rughe cominciano ad apparire in maniera più evidente, il che significa che bisogna prestare molta attenzione alla scelta del fondotinta. Scegliete sempre un fondotinta antiage da abbinare a correttori che minimizzano i primi segni del tempo, mentre come texture preferite la crema; attenzione anche alla fase di applicazione; non stendete mai il fondotinta intorno agli occhi o alle labbra e questo per evitare che si vadano a mettere in evidenza le pieghette della pelle.

Dai 50 anni in su sarebbe bene evitare il fondotinta che crea un effetto “maschera” sul viso; preferite quindi prodotti meno “pesanti” da acquistare sempre in polvere, una texture questa più naturale e che soprattutto non evidenzia rughe  e segni di espressione.