Come scegliere il profumo

Scegliere il profumo adatto per la propria pelle è un’operazione complessa e istintiva al tempo stesso, pregna di significato e “sensi” di vita. Ma come scegliere il profumo giusto per noi? Ci sono dei criteri scientifici o è necessario abbandonarsi all’istintività?

Come scegliere il profumo: alcuni consigli

Come facciamo a scegliere il profumo più congeniale alla nostra persona, al nostro modo di essere, di apparire… ? Il profumo è, di per sé, emozione e ricordo. Non un semplice odore.

Ma partiamo dalle basi, cioè come si presenta un profumo e cosa sapere a riguardo. Ogni fragranza è costituito da vere e proprie sinfonie mescolate tra loro. Ogni profumo viene concepito secondo una piramide olfattiva divisa in tre parti, le cosiddette “note”:

  • note di testa: si sentono subito dopo aver spruzzato il profumo, e sono fresche, leggere ed effimere
  • note di cuore: più voluttuose, appaiono nel giro di qualche minuto
  • note di fondo: consistenti e profonde, fanno durare il profumo nel tempo, anche per giorni

Solo quando sono apparsi tutti e tre i tipi di note (dopo un’ora circa), si può sentire il vero odore di un profumo.

Per ogni pelle c’è una fragranza dedicata. La scia profumata varia a seconda del tipo di pelle, in quanto l’epidermide tende a trasformare le caratteristiche di una fragranza.

Per scegliere un profumo, partiamo dalle cose che ci piacciono e che sentiamo “nostre”. Cerchiamo la nostra impronta olfattiva, riuscendo a definire le essenze che preferiamo.

Un profumo può essere floreale, fruttato, ambrato, aromatico… Sceglierlo spesso è difficile. I criteri variano a seconda della pelle, delle emozioni, dei ricordi, della personalità.

Secondo una ricerca della Charles University di Praga, l’unico criterio valido per scegliere un profumo è quello di seguire il proprio olfatto e sentire il proprio “aroma naturale”, piuttosto che ascoltare i pareri degli altri. Infatti, secondo questo studio, è il nostro istinto a scegliere il profumo in base al nostro odore personale, che riteniamo ‘compatibile’ con quello del profumo.

Come scegliere il profumo: Cos’altro sapere?

Eau de toilette, eau de parfum, profumo estivo, olio profumato, acqua profumata… Esistono diversi tipi di formule, ciascuna più adatta rispetto ad altre per la nostra pelle e il nostro stile di vita. Non è sempre facile scegliere. Ad esempio, durante il giorno l’eau de toilette è l’ideale in quanto lascia una scia discreta. Lo stesso vale per le ciprie e le lozioni, che profumano delicatamente la pelle. Se si desidera una scia più intensa è meglio scegliere l’eau de parfum.

Proviamo allora un profumo. Dove lo spruzziamo? Si dice che il profumo vada spruzzato nel punto in cui si desidera essere baciati. Per fare effetto, spruzzalo nelle parti più sexy: il collo, la nuca, il decolté, dietro alle orecchie, sui polsi. Due o tre spruzzi bastano per rimanere profumata per tutta la giornata.