come scegliere la bici elettrica

Un ottimo mezzo di locomozione alternativo ad auto e moto, ecologico, economico e che fa bene alla salute è la bici elettrica. Questa particolare bici permette di coprire grandi distanze senza particolari sforzi e con una rapidità maggiore di quella impiegata con la bici semplice.

Come per le bici normali esistono numerosi modelli differenti sul mercato ed una forbice di prezzi molto ampia. Le caratteristiche da indagare e che determinano il prezzo finale della bici elettrica riguardano la potenza, l’autonomia, l’interazione motore e bici, il tipo di batteria e di motore, oltre al materiale di cui è composto il telaio e l’estetica.

Certo studiare tutte queste caratteristiche potrebbe diventare troppo oneroso in termini di impegno personale per l’acquisto ma si può comunque cercare di orientarsi tra le varie scelte a partire dalle esigenze personali.

Definite allora un budget minimo e massimo che volete/potete investire in quest’acquisto; l’utilizzo che intendete farne o quantomeno l’utilizzo prevalente e di conseguenza anche di quale autonomia avete bisogno.

Rispetto al budget è bene chiarire che l’acquisto di una bici elettrica è da considerarsi un investimento che ammortizzerete in tempi molto brevi soprattutto se state pensando di acquistare la bici come sostitutivo dello scooter o meglio della macchina. Nella definizione del budget va considerato inoltre che se il costo maggiore non è da riferirsi ad un fattore estetico, significa che batteria, telaio e tutte le componenti elettriche godono di una migliore qualità e quindi risparmierete in futuro sulla manutenzione.

Verificate infine se nel vostro comune sono previsti incentivi per l’acquisto di bici elettriche.

L’utilizzo che intendete farne è un altro fatto decisivo. Se ad esempio percorrerete molte strade in salita avrete bisogno di una spinta maggiore ed una batteria che dura di più, mentre se il percorso che farete più di frequente prevede un passaggio in metropolitana allora sarà meglio scegliere una bici più leggera e maneggevole come ad esempio quelle piegabili.

Infine, se dovrete percorrere molti km prima di poter ricaricare la batteria avrete bisogno di una bici con molta autonomia e che quindi non debba essere ricaricata di frequente.